Giovanni Galli: "Donnarumma ha il diritto e soprattutto il dovere di spiegare certe sue scelte."