Buone le prime mosse, ma per tornare "Milan" serve un grande nome