Tuttosport, Cutrone e Niang: il top e il flop