Biglia l'insostituibile: tutto il gioco passa dai suoi piedi. E' stato lui il primo "sogno" di Mirabelli