Il Milan segna poco, e non con gli attaccanti. Cambio modulo e Ocampos le soluzioni

Il Milan non segna. E se segna, non lo fa con gli attaccanti. Se escludiamo infatti le partite contro Palermo ed Empoli, in cui sono andati a segno nella prima Bacca e nell’altra Lapadula, nelle ultime sette gare il Milan ha segnato davvero poco e lo ha fatto con i difensori o con i centrocampisti. … Leggi tutto

Cambio di modulo per i nuovi? Il 4-3-1-2 li favorirebbe, ma…

Se Montella ci ha dato prova delle sue abilità tattiche contro il Napoli, al di là di come è andato a finire il risultato, ora è chiamato alla conferma facendo esprimere al meglio una squadra colpita dalle squalifiche e con molti nuovi acuisti a centrocampo da innestare nella miglior maniera. Montella è abituato a moduli … Leggi tutto

Il centrocampo ricomincia da 3. Ma il reparto ha bisogno di più qualità

Il centrocampo ricomincia da tre. Con l‘areoplanino Montella in panchina, il Milan con ogni probabilità riprenderà il discorso lasciato in sospeso da Christian Brocchi, il quale, schierando una linea mediana composta da tre giocatori, nelle sei ultime partite di campionato ha, per così dire, rinnegato tutto il lavoro compiuto da Sinisa Mihajlovic che con un inedito … Leggi tutto

Ne resterà solo uno. Bacca ma anche Niang si giocano il Milan

Che ne sarà di Niang? Il futuro del francese, in questa estate milanista piena di novità epocali e dubbi, è un punto di domanda. Vicino all’addio lo scorso gennaio in direzione Leicester, è poi rimasto in rossonero, prima convincendo (nel derby del 3-0 è stato protagonista assoluto) e poi cadendo vittima di un incidente stradale … Leggi tutto

Il gioco, il trequartista, il rischio. Milan, ecco Giampaolo

Marco Giampaolo mette la freccia, sorpassa e va in fuga. Mentre tra Milano, Pechino e New York si gioca la cruciale partita per la compravendita del 70% del Milan, il futuro della panchina rossonera prende una piega (forse) decisiva. In pole, dopo settimane di bagarre, è tornato l’ex Empoli: un tecnico svincolato e dunque disponibile ad … Leggi tutto

Aveva ragione Mihajlovic. Dal rombo al 4-4-2, è la resa di Brocchi

Miracolo non è stato. La Roma si dimostra squadra forte, collaudata e dominante e a San Siro, nell’ultima giornata di campionato, ha vinto con pieno merito e convinto, battendo con un secco 3-1 un Milan inconsistente, molle e confusionario. Il ritorno in Europa, a meno di clamorose sorprese nella finale di Coppa Italia, slitterà di un … Leggi tutto

Decisivo, provvidenziale, “inadatto”. Brocchi e l’equivoco Bacca

Premessa: Carlos Bacca è la stella indiscussa del Milan, un calciatore decisivo e insostituibile, vero e proprio deus ex machina della stagione rossonera. 17 gol in campionato sono valsi la bellezza di 17 punti in classifica, mentre i le 2 reti in coppa sono state cruciali agli ottavi e ai quarti di finale: dati che … Leggi tutto

Sempre più flop. Male Bertolacci, brutto Milan

Non ci siamo. Rientro in campo e “stecca” per Andrea Bertolacci, tornato in campo a Bologna dopo uno dei tanti guai muscolari che ne hanno funestato la prima stagione al Milan ma ancora sottotono e spento, lontano parente del centrocampista tuttofare ammirato per tre anni con la maglia del Genoa. Mezz’ora piena in sostituzione dell’ammonito … Leggi tutto

Il rombo trova il jolly, Brocchi “svolta” con Bertolacci?

Riecco, finalmente, Bertolacci. Due allenamenti interi con il gruppo sono praticamente una sentenza: l’ex Genoa è pronto e recuperato per questo rush finale di stagione, in cui il Milan si gioca l’Europa e gran parte della propria faccia. L’infortunio muscolare (l’ennesimo di un’annata disgraziata) è finalmente alle spalle: il “91” dovrebbe tornare subito titolare in … Leggi tutto

Il “10” che non c’è. Brocchi, il Milan e il dilemma trequartista

Evviva il calcio romantico dei “10”. L’avvento di Brocchi, oltre alla volontà (o forse sarebbe meglio velleità) filosofica di avere un Milan padrone del campo e del gioco, ha riportato al centro del villaggio un altro caposaldo rossonero: il trequartista dietro due punte vere. Il modulo da sempre prediletto di Silvio Berlusconi che, ai tempi di Ancelotti, … Leggi tutto

Brocchi, ma non sarebbe meglio provare il 4-3-3?

Ancora una volta abbiamo avuto una conferma chiara dal campo: il 4-3-1-2 al Milan di oggi non funziona. Per caratteristiche dei giocatori più che altro: il diavolo si disequilibra e si sbilancia senza poter garantire una retroguardia accettabile. La fantasia del trequartista, poi, nessuno l’ha vista: Bonaventura sa sfruttare gli spazi, ma manca del guizzo decisivo; Honda … Leggi tutto

Cade il Milan, perde Silvio Berlusconi

Tre partite in nove giorni e il Milan di Brocchi è già in crisi nera. Verona continua a essere “Fatale” per i rossoneri, battuti in rimonta 2-1 da un rigore (dubbio) dell’ex Pazzini e una straordinaria punizione al 95^ firmata da Siligardi: la rete in avvio di Menez non è servita a spinare la strada verso un prezioso successo … Leggi tutto

Lavagna tattica: il Verona di Delneri

Hellas Verona-Milan non è mai stata una partita come le altre. Il Bentegodi, per i rossoneri, è un campo storicamente ostico, impervio, nefasto. Perdere due Scudetti (nel ’73 e nel ’90) proprio sullo stesso campo, d’altronde, è un precedente negativo difficile Il Diavolo domani affronterà gli scaligeri per un obiettivo decisamente più modesto del Tricolore … Leggi tutto

Niente Balo, dubbio Adriano: Brocchi vara Bacca-Menez?

Incerottato e inceppato. L’attacco di Brocchi, tra la delusione di Milan-Carpi e la prospettiva della trasferta a Verona, fa i conti con un momento tutt’altro che propizio. Un Balotelli squalificata, un Bacca furioso col mister e irrispettoso verso i compagni (anche se le scuse odierne sono servite a mettere una pezza, ndr), un Menez totalmente fuori condizione e … Leggi tutto

Tra Brocchi e Mascherano. José Mauri-Milan, è arrivata l’ora?

Sognando Mascherano. José Mauri, i suoi diciannove anni, li vive così, con el Jefecito come idolo e modello a cui ispirarsi per sfondare nel mondo del calcio. Con calma, dedizione e lavoro, ma anche con un’esigenza: giocare molto di più. L’ex Parma, d’altronde, ha tutto per diventare un mediano importante: piedi buoni, intelligenza tattica, personalità e carattere. Oltre … Leggi tutto