Sempre in campo e spesso decisivo, adesso Montella spera che Suso faccia il leader

Complicato cercare un trascinatore in grado di tirar fuori il Milan dalla delicatissima situazione in cui si è infilato. Dalla Roma, a cavallo del nuovo anno (e della vittoria in Supercoppa), i rossoneri hanno fatto troppo poco per confermare di essere una delle rivelazioni della stagione. Montella, in passato, uscì allo scoperto parlando di Europa … Leggi tutto

Ci vuole Bacca e sangue freddo. Il nervosismo può costare caro

Il dibattito con Montella prima della Samp, poi il gesto di stizza al momento del cambio contro il Pescara: siamo di fronte ad un altro Bacca, probabilmente più nervoso rispetto a quello visto la scorsa stagione. E pensare che le cose vanno anche meglio in casa Milan. Lo stesso attaccante, per quello che riguarda il … Leggi tutto

Più trascinatore e meno punta di diamante: esigiamo un Bacca leader

Al momento è il miglior giocatore del Milan 2015-16, senza alcun dubbio: gol, giocate e tifosi che lo acclamano. Tuttavia non Carlos Bacca, non è ancora riuscito a fare quel salto di qualità che da lui ci si aspettava. Al momento è il top che abbiamo ma anche questo è sintomatico di una rosa poco … Leggi tutto

Kakà e Balotelli, il carisma e l’irruenza. Ma il Milan, ora, è loro

Due vittorie consecutive. Non succedeva da fine agosto, quando il Milan inflisse (tra l’altro con gli stessi risultati) un 3-0 al Psv nel ritorno dei playoff di Champions e un 3-1 al Cagliari nella seconda giornata di campionato. Ora le due vittorie sono arrivate in trasferta e potrebbero (usare tutti gli scongiuri possibili è d’obbligo) … Leggi tutto

El Shaarawy, sei forte!

E chi meglio di un Faraone per spezzare una maledizione? San Siro sembrava essere stregato, Milan e Inter avevano provato in tutti i modi a vincere, ma a furia di pari e sconfitte, un po’ hanno iniziato a crederci che su quel campo ci fosse qualcosa che non andava. Bastava El Shaarawy, con due guizzi … Leggi tutto

Boateng, a real supporter of Milan!

I malumori dei tifosi ci sono, e si sentono. Le cessioni di Ibra e Thiago Silva sono state percepite come un oltraggio al blasone e una destrutturazione di una squadra che si apprestava ad essere una delle più forti in circolazione. Tuttavia i colori rossoneri non sono rimasti sguarniti di portabandiera all’altezza: con l’onore di … Leggi tutto

Preferenze privacy