Il paradosso di Bojan: non gioca, ma ha lo “sponsor” numero uno

Allegri lo ha voluto fortemente. Classe, velocità e gioventù mista a un’esperienza internazionale da far invidia a chiunque. In estate il profilo di Bojan sembrava essere quello giusto per la rifondazione rossonera così come il Milan pareva poter essere la squadra ideale per la definitiva esplosione di un talento tanto preoce quanto cristallino. Ad oggi … Leggi tutto

Preferenze privacy