Champions, Inter-Schalke 2-5: VIDEO

INTER SCHALKE 04 2-5

RETI: 1′ pt Stankovic (I), 17′ pt Matip (S), 33′ pt Milito (I), 40′ pt Edu (S), 8′ st Raul (S), 12′ aut. Ranocchia (I), 30′ st Edu (S).

INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Ranocchia, Chivu, Zanetti; Stankovic (24′ pt Kharja; 18′ st Cordoba), Thiago Motta (32′ st Nagatomo), Cambiasso; Sneijder; Eto’o, Milito. ALL. Leonardo.

SCHALKE 04 (4-4-2): Neuer; Uchida, Howedes, Matip, Sarpei; Farfan, Jurado (40′ ST Draxler), Papadopoulos, Baumjohann (32′ st Schmitz); Edu, Raul (44′ st Karimi). ALL. Rangnick.

A San Siro si gioca Inter-Schalke 04, partita valida per i quarti di finale di Champions League. La gara è interessante perchè da una parte c’è l’orgoglio dei nerazzurri campioni in carica, dall’altra c’è l’entusiasmo di una squadra che un po’ a sorpresa è arrivata fino a questo punto della competizione ma che non è affatto sazia.

L’inizio è col botto, gli uomini di Leonardo passano dopo appena 23 secondi. Il portiere Neuer esce di testa fuori dall’area in modo troppo avventato, la palla arriva a Stankovic che con un tiro formidabile al volo da centrocampo pesca il jolly: 1-0 Inter. Tuttavia la squadra tedesca, che ha un’anima latina avendo in squadra giocatori come Raul, Jurado ed Edu, non si abbatte ed inizia a macinare gioco, basato su rapidi scambi ed improvvise verticalizzazioni, sorprendendo la difesa nerazzurra troppo statica.

Il pareggio arriva infatti al 17′: da calcio d’angolo Papadopoulos colpisce di testa, Julio Cesar respinge ma Matip è il più lesto di tutti e di destro in mischia trova l’1-1. La partita è bella e spettacolare, ed al 35′ l’Inter trova il nuovo vantaggio con una bellissima azione. Sneijder pesca Cambiasso in area, l’argentino di testa appoggia per Milito che tutto solo infila di sinistro il 2-1, il Principe torna al gol.

Ma i tedeschi non mollano, così al 40′ arriva il nuovo pareggio. Edu ben lanciato in profondità difende palla e va al tiro, Julio Cesar è bravo a respingere la conclusione anche perchè deviata. Ma l’attaccante è lesto sulla ribattuta e di esterno sinistro infila il pallone in rete per il 2-2 che sancisce la fine di un primo tempo spettacolare e ricco di emozioni.

Nella ripresa subito una doccia fredda per l’Inter: Raul si incunea bene nell’area nerazzurra e di destro batte Julio Cesar, 2-3. Dopo appena tre minuti arriva un vero e proprio harakiri per la difesa di Leonardo: su cross di Jurado Ranocchia si avventa sul pallone e beffardamente infila la palla nella propria porta. L’Inter è sulle ginocchia, la squadra di Leonardo è incapace di reagire, anche perchè per doppia ammonizione arriva l’espulsione di Chivu, la seconda consecutiva dopo Milan-Inter.

Al 29′ della ripresa ci pensa Edu con un bolide di sinistro dal limite dell’area ad inchiodare il punteggio sul 5-2, affossando definitivamente l’Inter. I campioni in carica possono dire anticipatamente addio alla Champions League, sembra davvero impossibile un miracolo sportivo per i nerazzurri. La squadra di Leonardo ha palesato una condizione fisica piuttosto scadente, mentre i tedeschi erano sicuramente più freschi. Resta il campionato e la coppa Italia per l’Inter per provare a salvare la stagione.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy