Juve: Delneri prova la squadra anti-Genoa

Mentre in mercato già impazza e si continuano a fare i nomi di Bastos, Neymar, Mascherano, Pirlo, in casa Juve ci si avvicina con cauto ottimismo alla sfida contro il Genoa di domenica.

Si giocherà ad ora di pranzo (12:30), come all’andata, quando il gol di Krasic e l’autogol di Eduardo permisero alla squadra di Delneri di espugnare Marassi per 2-0. I bianconeri, ieri pomeriggio sono scesi in campo proprio a ridosso dell’ora di pranzo, per cominciare a metabolizzare il cambio d’orario.

A Vinovo l’allenatore friulano ha provato diverse soluzioni nell’allenamento per preparare la sfida con Grifone. Nella partitella finale, giocata dalla Juventus contro una formazione mista di Primavera e Allievi, ci sono stati ben 9 gol e tanto spettacolo.

Con Storari (che sarà preferito a Buffon) impegnato a difendere la porta dei ragazzi, Delneri ha inizialmente schierato Kirev in porta, Sorensen, Bonucci, Barzagli e Traorè in difesa (dovrebbe essere questa la difesa titolare), Pepe, Giandonato, Melo e Marchisio a centrocampo, Krasic a supporto dell’unica punta Matri. Il 4-4-1-1, pronto a trasformarsi rapidamente in un 4-2-3-1 con Giandonato e Melo davanti alla difesa, e con un continuo scambio di posizioni sulla tre quarti, ha dato i suoi frutti: ben sei le reti messe a segno nel primo tempo, con le doppiette di Pepe e Matri e i gol di Barzagli e Felipe Melo, che ha messo il pallone sotto l’incrocio con un tiro di destro a giro alla Del Piero.

Nella ripresa diversi i cambi, con Grygera, Camilleri, Grosso, Salihamidzic, Martinez e Toni in campo al posto di Sorensen, Barzagli, Traore, Krasic, Melo e Matri. Tre i gol realizzati nella seconda parte di gara, due da Toni e uno da Martinez, completamente ristabilitosi dall’infortunio.

A parte hanno lavorato De Ceglie, Del Piero e Aquilani, con quest’ultimo che è l’unico recuperabile per la partita di domenica. Palestra per Gigi Buffon, ancora alle prese con problemi fisici, che non sarà convocato.

Si carpiscono dunque già le possibili scelte di Gigi Delneri, che potrebbe confermare la formazione vittoriosa a Roma in toto, con l’unico ballottaggio tra Grosso e Traorè sulla corsia di sinistra.

L’arbitro dell’incontro sarà il signor Guida di Torre Annunziata.

Probabile formazione Juve (4-3-3 o 4-4-1-1):

Storari

Sorensen Barzagli Bonucci Grosso

Aquilani Marchisio Melo

Pepe Matri Krasic

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy