Un Marek di applausi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

I pochi minuti giocati a Palermo, dopo essere stato sostiuito per infortunio, rimarranno gli ultimi momenti di Jankulovski con la maglia del Milan. Il giocatore 34enne a fine stagione lascerà la sua casa calcistica per tornare nella sua casa di appartenenza, in Repubblica Ceca.

Il suo contratto con il Milan scadrà a fine giugno e con la società, di comune accordo, si è deciso di interrompere la sua permanenza in rossonero, per poter tornare nella sua terra di origine. Si conclude così la sua esperienza in Italia, trascorsa, dal 2000 ad oggi, prima al Napoli, poi all’Udinese e infine nel Milan. L’esperienza di Marek alla corte del Diavolo  è stata un misto di amore e odio che lo avevano portato, negli ultimi anni, ad essere considerato sempre un giocatore sul mercato, da vendere a tutti i costi.

Lui ha sempre dimostrato serietà, volontà e tanto rispetto verso la società e i suoi compagni di squadra, stando in silenzio e facendosi trovare pronto nelle poche volte in cui, in questi ultimi anni, è stato chiamato in causa. Proprio in questa stagione, il forfait di Zambrotta prima e quello di Antonini poi, avevano costretto e convinto Allegri a correre ai ripari e a dare fiducia e spazio a Jankulovski contro Napoli e Juventus, partite vinte dal Milan e giocate molto bene dal mancino ceco. A distanza di due settimane però, uno spiacevole contrasto contro il Palermo gli ha causato una distorsione al ginocchio sinistro con stiramento sia del collaterale mediale sia del crociato anteriore, infortunio grave e stagione finita anzitempo.

Jankulovski è così stato costretto a subire un intervento chirurgico, svoltosi pochi giorni fa a Rozzano, il responso, dopo l’operazione conclusa in maniera corretta, è stato duro, stop di 6 mesi. Una brutta tegola per lui soprattutto, ma in parte anche per il Milan, per un ragazzo intelligente e buono che non meritava un trattamento così cattivo e distaccato da parte del tifo rossonero, lui che era in campo aveva contribuito alla conquista di tutti i trofei vinti dal Milan nel 2007 e non solo.

Gli anni passano per tutti e certamente le sue prestazioni, intervallate da altri guai fisici, sono scese e calate di rendimento. Determinati momenti però è bello che rimangano unici, da poter ricordare con piacere. Gli ultimi successi rossoneri portano la firma e il contributo anche di Marek Jankulovski, un giocatore che nel Milan non è stato di passaggio, ma è servito ed ha aiutato la squadra in tanti momenti, meritando tanti applausi sinceri e sentiti.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI