Un altro sold out per il San Paolo

Un altro sold out per il San Paolo

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Quarantaquattromila. Tanti sono i tifosi partenopei (a cui vanno aggiunti i dodicimila abbonati) che ad oggi si sono accaparrati un tagliando per il posticipo della penultima di campionato tra Napoli e Inter.

Ma nel capoluogo campano la febbre da terzo posto salirà sempre di più col passare delle ore e il San Paolo presenterà ancora una volta il tutto esaurito. Attualmente sono rimasti a disposizione solo poche centinaia di biglietti per la Tribuna Nisida e per la Tribuna Posillipo.

La torcida azzurra ha una voglia pazza di festeggiare la Champions diretta tra le mura amiche, ma prima ancora dovrà sostenere la propria squadra che sarà priva di mezzo reparto offensivo. Infatti alle squalifiche di Cavani e Mascara si potrebbe aggiungere una possibile defezione di Cristiano Lucarelli, alle prese con noie muscolari.

Anche Andrea Dossena ieri ha svolto allenamento differenziato per lo stesso problema. Ci sono però buone possibilità che il fluidificante di Lodi e l’ariete di Livorno recuperino in tempo per domenica.


L’allenamento di ieri ha mostrato un Walter Mazzarri molto nervoso con i suoi ragazzi: il tecnico toscano, probabilmente deluso per la prestazione di Lecce, ha strigliato i giocatori più volte soffermandosi poi a parlare lungamente con il team manager Giuseppe Santoro.

Fa bene Mazzarri, nel momento decisivo della stagione azzurra, a scuotere e caricare i suoi calciatori. Ma sarebbe altrettanto saggio, per infondere tranquillità alla squadra e a tutto l’ambiente, se fornisse ai giornalisti risposte meno sibilline ed equivocabili e se facesse finalmente chiarezza sul suo futuro.

 

Marco Soffitto

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy