Perché Thiago spiazzò il Barcellona

Dopo le parole di Thiago Silva, un pò troppo incerte e indecise sul suo futuro, nella giornata di oggi è arrivata la secca smentita da parte di Adriano Galliani. Queste le sue parole, “Era prevedibile, stiamo parlando del difensore più forte al mondo. Normale che una squadra come il Barcellona chieda e si interessi di lui. La nostra risposta, però, è no”.

Dichiarazioni chiare e volontà evidente da parte del Milan, sottolineata da Galliani, “Non mi stupisco che ci siano grandi club interessati a Thiago, proprio per questo il suo contratto è stato prolungato fino al 2016″. E dalla Spagna arrivano curiose smentite, il Mundo Deportivo infatti scrive di un Barça sorpreso dalle parole del difensore brasiliano. Secondo quanto riportato poi da Sport, altro giornale spagnolo, Guardiola ritiene coperto, forte e completo il suo reparto difensivo e non avrebbe mai chiesto alla società blaugrana di acquistare Thiago Silva.

Diverse sono state, nelle ultime settimane, anche le visite del padre-agente di Kakà nella sede rossonera di via Turati. Voci di un clamoroso ritorno al Milan di Ricky, smentite categoricamente, “Kakà non tornerà, ve lo assicuro al 100%. Nemmeno in prestito, il suo ingaggio è troppo alto. Con Bosco Leite abbiamo parlato solo di Digao, prossimo alla rescissione”. Infine, sul tormentone del mister x , Galliani ha ammesso, “Se arriverà sarà negli utlimi giorni di mercato, non prima. El Shaarawy? Sono contento che sia tifoso del Milan, vedremo in futuro”.

Galliani che quindi rassicura su Thiago Silva, chiude ad un possibile ritorno di Kakà e strizza l’occhio a El Shaarawy, vicinissimo a vestire la maglia rossonera. La notizia più sorprendente è però certamente quella che riguarda la ferma presa di posizione da parte del Barcellona sulle dichiarazioni rilasciate da Thiago Silva, che ha smentito di seguire il centrale del Milan.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy