Secondo extracomunitario: Ganso o Danilo?

E’ finalmente giunto il via libera dal Consiglio Federale della Figc per il tesseramento in Serie A di un secondo extracomunitario per ogni squadra: la nuova regola entrerà in vigore già a partire dalla prossima stagione. L’annuncio è giunto al termine del consiglio federale da parte del vice-presidente vicario della Federcalcio, Carlo Tavecchio: “C’è stato il via libera al secondo extracomunitario, siamo tutti d’accordo” .

Un passo importante, dunque, per le società italiane che potranno essere ancora più competitive a livello internazionale grazie all’opportunità di rinforzare le proprie rose con un talento in più extracomunitario. Una notizia, questa, che ha tardato di molto ad arrivare in pieno calciomercato. Eppure, da adesso, sarà finalmente possibile sciogliere qualche “nodo” in chiave acquisti.

Il Milan ha già ingaggiato un giocatore momentaneamente tesserato come extracomunitario, il terzino nigeriano Taye Taiwo che è, però, in attesa di un passaporto comunitario. Dunque, ad oggi, l’idea Ganso sembra essere ancora più realistica, così come la possibilità di vederlo giocare da subito nella massima serie italiana.

Ma oltre Ganso, c’è un altro gioiellino nel mirino dei rossoneri: Danilo Luiz da Silva; ventenne, terzino, brasiliano. Al momento è un testa a testa tutto targato verdeoro, per riempire il tassello mancante del secondo tesserato extracomunitario.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy