Parolo, si complica la pista per il vice Flamini

Il judgement day è arrivato. Entro le 19 di oggi, tra le mille trattative in corso, scopriremo pure il destino di Marco Parolo. Il centrocampista di Gallarate è uno degli obiettivi low cost dei rossoneri, che lo utilizzerebbero come ripiazzo di Flamini.
Peccato che non si sia ancora trovato l’accordo con Campedelli: i cesenati chiedono 8 milioni cash, Galliani ha da sempre puntato al prestito oneroso. Piove inoltre sul bagnato, dal momento che anche il Cagliari si è inserito nella trattativa, offrendo quanto richiesto dal patron del Cesena. Altro fattore in favore degli isolani è l’allenatore, Massimo Ficcadenti, proprio a Cesena la scorsa stagione. Una buona mediazione di quest’ultimo potrebbe, con ogni probabilità, portare Parolo in terra Sarda.

LEGGI ANCHE:  Rinnovo faraonico, non solo ingaggio e bonus: cosa potrà decidere Mbappé al PSG

Ergo, il Cagliari è leggermente in vantaggio nella corsa al giocatore. Ma si sa, il Milan non è nuovo a compiere disperate rimonte, anche perché la volontà del giocatore sarebbe quella di venire al Milan. Ieri sera, Lorenzo Minotti, DS del Cesena, ha ammesso che la situazione di Parolo verrà valutata proprio oggi. Uno spiraglio? D’altronde, per caratteristiche, il centrocampista scuola Como sarebbe l’ideale per il nostro gioco.

Nulla è perso. Tutto dipende dall’ultima offerta del nostro ad, che sta monitorando anche altre piste. Prevedere il futuro, o studiare i pensieri di Galliani, è impossibile. Nonostante ciò, un rinforzo arriverà sicuramente. E stasera, dopo la chiusura del mercato, tutti noi indovineremo chi…