Benatia, anche noi si pesca nel… Pozzo

Non si può certo dire che la famiglia Pozzo non abbia un incredibile fiuto quando si tratta di adocchiare e valorizzare nuovi talenti. Dopo l’esplosione di Alexis Sanchez, ora approdato al Barcellona di Pep Guardiola, e Gӧkhan Inler, stabilmente titolare nel Napoli targato Mazzarri, ecco l’occasione di un nuovo, possibile e succulento affare.

Il talento in questione è questa volta Mehdi Benatia, forte difensore franco – marocchino classe ’87 capace di ritagliarsi spazio e visibilità notevoli nell’ormai celebre difesa a 3 schierata abitualmente da Guidolin. Preso atto delle sempre più convincenti prestazioni del talento friulano, la società rossonera ha ancora una volta deciso di mettersi in gioco e provare a muoversi concretamente per portarlo a Milano.

LEGGI ANCHE:  Un bomber in arrivo dal Chelsea: il Milan offre 30 milioni

Le difficoltà presentate dalla trattativa sono principalmente due: il cartellino del giocatore e l’agguerrita concorrenza. Acquistato dal Clermont con il solo pagamento di un indennizzo di 500mila euro, Benatia rappresenta per i Pozzo l’ennesima gallina dalle uova d’oro. Il suo contratto blindato permette infatti alla società friulana di fissare un prezzo di acquisto piuttosto alto,che voci di corridoio dicono aggirarsi intorno ai 10 milioni di euro. Ostacolo non secondario è infine il forte interessamento dimostrato anche da altre squadre, in primis il Napoli, determinato a far valere i risaputi buoni rapporti con la società bianconera.