Boateng choc: “Ghana, addio…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

E chi se lo sarebbe mai aspettato. Dopo un Mondiale in Sud Africa sensazionale, palcoscenico che lo ha reso famoso agli occhi di tutto il mondo, e con la Coppa d’Africa quasi alle porte, Kevin Prince Boateng ha deciso di lasciare la sua nazionale, quella del Ghana. Una soluzione sorprendente, resa nota dalla Ghana Football Association che, testualmente, ha riportato la lettere di addio scritta dallo stesso Prince Boateng.

Un carico di lavoro eccessivo e poco salutario, ed un rapporto non eccellente con il tecnico attuale della ” sua ” Nazionale Milovan Rajevac: queste sono le principali motivazioni del divorzio. Come si legge in uno dei passaggi del messaggio: “La Ghana Football Association ha ricevuto una lettera dal calciatore Kevin Prince Boateng sulla decisione di ritirarsi dalle Black Stars. Secondo Kevin, giocare sia per il club che per la Nazionale ad alti livelli sta incidendo sulla sua salute. Il giocatore ha anche spiegato che per rimanere sano e non avere infortuni, ha consultato i suoi medici e la famiglia, decidendo di escludersi dagli impegni con la Nazionale, considerando che dovrebbe interrompere i suoi allenamenti speciali per onorare le chiamate del Ghana”.

Soluzione che sembra chiara e definitiva, presa davvero presto visto i soli ventiquattro anni del calciatore.  Ma la Federcalcio ghanese ha aggiunto: “La Ghana Football Association deve prendere ancora una posizione sulla decisione”. Ci sarà, quindi, un ultimo e disperato tentativo per cercare di convincere il giocatore, ma la situazione sembra insanabile e le due strade sono prossime a dividersi. Niente Coppa d’Africa, dunque, una piacevola notizia per il Milan che non lo perderà per i due mesi, gennaio e febbraio, in cui si disputerà questa competizione.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook