Dedè, il difensore giocoliere

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Miglior difensore del campionato brasiliano 2011, formidabile giocoliere capace di abbagliare gli avversari con un misto di classe sopraffina e micidiale rapidità nei recuperi e nei cambi di direzione. Tutto questo, e forse molto altro ancora, è Dedè, imponente centrale ora in forza al Vasco de Gama.

Il tour in terra carioca compiuto da Ariedo Braida, dunque, ha ancora una volta portato i suoi frutti. Le speranze di portare il difensore a Milanello sembrano andare molto oltre la semplice voce di mercato: secondo indiscrezioni, infatti, Dedè avrebbe sì un contratto che lo lega al club brasiliano fino al 2014, ma la penale per liberarlo sarebbe un qualcosa di infinitamente piccolo rispetto al talento in questione. Stiamo parlando, infatti, di 4-5 milioni, ovvero praticamente nulla di fronte alle possibilità e alla carriera che si prospetta davanti al ragazzo.

Dedè, classe 1988, ha dalla sua un’ulteriore carta da giocare: alto 1,93 per 88 kg di peso, potrebbe essere uno straordinario interprete di quel calcio fisico abbinato a tecnica e rapidità che tanto sembra aver avuto fortuna, soprattutto negli ultimi anni, in Italia e in Spagna. Potrebbe essere l’unico capace di raccogliere davvero la fenomenale sfida lanciata al mondo calcistico da Thiago Silva, difensore gentiluomo dall’efficacia straordinaria ed elegante, ora come ora padrone indiscusso del ruolo con buona pace di Piqué & Co. Non ci resta quindi che aspettare: il talento è stato notato e preso in cosiderazione in modo serissimo e l’interesse dei cugini interisti non fa che rendere la trattativa più avvincente. Una difesa composta da fenomeni: più passano i giorni, più l’obiettivo sembra a portato di mano.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook