El Shaarawy: “Futuro? Vedremo a Gennaio”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Stephan El Shaarawy ha disputato la partita della primavera contro il Varese finita 3 a 2 per i rossoneri. Il faraone ha giocato 90 minuti, una buona prestazione che serve a tenerlo in forma nonostante i pochi minuti giocati in A, riguardo al suo futuro si fanno sempre più ricorrenti le voci di un suo ritorno in prestito al Genoa in cambio di Alexander Merkel.

A fine partita l’attaccante ha rilasciato qualche dichiarazione: “Ho sempre avuto un debole per i colori rossoneri. Sui senatori, mi ha colpito la loro grande disponibilità. Penso a Seedorf, Gattuso, Ambrosini, tutta gente che si è dimostrata sempre molto disponibile nei miei confronti. E’ stata una vera sorpresa per me. Ibra? Beh, Ibra è Ibra. Lui è uno di quelli che, quando sbagli, ti riprende subito e ti spiega cosa hai sbagliato. E’ un bravo ragazzo e si applica sempre al massimo”.

Gennaio? Spero di restare qui tutto l’anno e di poter così imparare da tutti i grandi campioni che giocano nel Milan. Certo magari giocherò poche partite ma mi allenerò con campioni da cui potrò imparare moltissimo. Sono venuto qui per dare una mano alla Primavera e abbiamo fatto una grande partita, siamo contenti. Esordire al Marassi? Bellissimo effetto, siamo contenti dei tre punti presi a Genova. Ritorno al Genoa? Sono scelte della società, vedremo a gennaio.”,il faraone ha bisogno di crescere e di giocare minuti importanti e con il possibile acquisto di Tevez le possibilità di vederlo in campo si assottiliano, il suo talento non dovrebbe essere sacrificato in panchina ma in una grande squadra come il Milan anche questo può succedere, l’opzione più sensata sarebbe quella di mandarlo in prestito e a Giugno farlo tornare a Milanello e così probabilmente sarà.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook