Il Milan alza l’offerta, Tevez in arrivo

Buone notizie da Londra e passi in avanti nella trattativa Tevez. Nell’incontro tenutosi oggi tra i rossoneri, rappresentati da Braida e Lorenzo Cantamessa, figlio dell’avvocato Leandro responsabile delle questioni legali del Milan, e i Citizens, presenti nella figura di Brian Marwood, infatti, si è mosso qualcosa di importante. Non più un prestito secco ma un prestito oneroso a 3 milioni di euro, con il riscatto fissato a 20 in estate: questa è stata la nuova offerta del Milan che il Manchester City ha apprezzato ma ancora parzialmente rifiutato. D’accordo più o meno sulle cifre ma meno sulla formula di acquisto, preferendo una cessione a titolo definitivo.

Una fumata bianca ancora non decisiva, ma molto positiva. La prima di una lunga serie, deve essere così se i rossoneri vogliono Carlitos al più presto. Un incontro delicato che il Milan ha vinto e che spera di chiudere a breve, già nei prossimi giorni. Perché l’agenda rossonera prevederà altri colloqui, forse già domani, col Manchester City. Disposto a trattare e che ha apprezzato la nuova proposta di Braida.

LEGGI ANCHE:  L'ex rossonero non ha dubbi: "La prima mossa della nuova società dovrà essere solo una!"

Il Diavolo spera, il City ascolta e aiuta. Galliani attende, Tevez anche e il PSG si chiama fuori. Tre circostanze che cambiano scenari e possibilità, un acquisto sembrato sicuro all’inizio e poi via via sempre più impossibile, ma ora reale e più vicino. A Londra il Milan si è fatto sentire e il City non ha detto no. Tevez si avvicina, oggi più che mai.