Lui critica, ma intanto si gode (quasi) Tevez

C’è rabbia perché è una partita di Champions che vincevamo 2-0 a pochi minuti dalla fine. Poi abbiamo giocato con sufficienza e abbiamo pagato, speriamo che ci serva per il campionato“. Massimiliano Allegri non lesina critiche ai suoi dopo il 2-2 col Viktoria: “Nel primo tempo non abbiamo giocato benissimo a livello offensivo, poi abbiamo fatto i due gol e abbiamo avuto tante occasioni per il terzo, ma non l’abbiamo fatto e l’abbiamo pagato“. Zlatan-dipendenza?Ibrahimovic è un campione, ma non mi sento di dire che senza di lui non vinciamo: questa partita l’avevamo già vinta, siamo stati superficiali e ci dovrà servire da lezione, soprattutto a quei giocatori che non hanno ancora la mentalità“. Su Tevez: “E’ un campione, se arriva non potrò che esserne felice“.

LEGGI ANCHE:  Rinnovo faraonico, non solo ingaggio e bonus: cosa potrà decidere Mbappé al PSG

Una buona serata per Alexandre Pato: ”Ho sbagliato, ma adesso dobbiamo dimenticare questa partita e pensare alle prossime. Mi dispiace per l’errore ma ho provato a fare del mio meglio, ho segnato, ho servito un assist, ho colpito un palo. Sono soddisfatto della mia prestazione”. Adesso si può cominciare a pensare agli ottavi: “Non so chi è meglio incontrare, ma sono sicuro che possiamo vincere la Champions”.

Il risultato non può rovinare la serata di Mattia De Sciglio, a 19 anni per la prima volta titolare in Champions. ”E’ stata un’emozione indescrivibile – ha raccontato il giovane terzino -, questo era un momento che sognavo da quando ho cominciato a giocare a calcio”.