Raiola e la fascia sinistra: un’ossessione

In principio fu Emanuelson, oggetto sempre più misterioso a partire da un’indefinita posizione in campo. Arrivato come terzino, sembrava poter divenire la famosa mezz’ala tanto invocata quest’estate; a volte è stato schierato come trequartista con risultati abbastanza deludenti. Dietro l’operazione Urby, Mino Raiola, che non ha avuto sicuramente fortuna come con l’ingaggio invernale di Van Bommel.

E ora ecco che ci riprova: la dirigenza rossonera rimane sempre con gli occhi aperti per cercare un terzino sinistro che possa sostituire Taiwo, dato per partente. Maxwell rimane sempre la prima scelta, ma viste le ultime prestazioni del nigeriano in maglia rossonera, non è escluso che l’ex Marsiglia possa rimanere fino alla fine della stagione.

LEGGI ANCHE:  Arriva la conferma: cosa faranno i club di Serie A durante il Mondiale!

Il difensore classe ’81 ex Inter ora in forza al Barcellona di Pep Guardiola è chiuso in modo permanente da Abidal ed è dunque incapace di ritagliarsi per ora alcun tipo di spazio. Se la situazione non cambierà, la cessione a giugno sarà inevitabile. Ecco, allora, entrare in gioco proprio Raiola, pronto a “fare il gioco” del Milan a un anno di distanza dallo scorso, prolifico mercato di gennaio. A quali condizioni? Quattro milioni. Questa, per ora, l’offerta (l’unica) del Benfica.