Recupero Cassano: due settimane decisive

Entro le prossime due settimane, scopriremo il futuro di Antonio Cassano. Il poeta di Bari Vecchia, un mese dopo l’operazione al cuore, si sente bene e ha iniziato un programma di recupero. Passeggiate e cyclette, sono questi i primi steps inerenti la sua riabilitazione. Ma, per sperare che Antonio bruci letteralmente le tappe e possa tornare a correre già nel mese di gennaio, importanti saranno gli esami neuro-cardiologici. In merito, la data X si aggira attorno ai giorni precedenti la vigilia di Natale.

Che Cassano non verrà autorizzato a partire per il ritiro di Dubai, è scontato. Ma, se i controlli a cui sarà sottoposto dessero esiti negativi, Cassano potrebbe tornare ad allenarsi attivamente. A parte, ma attivamente. E questo è ciò che conta. Sia chiaro, prima di maggio sarà impossibile vedere figurare il suo nome nella lista dei convocati. Se non fosse stato così, il Milan non si sarebbe mai fatto avanti per Tevez.

LEGGI ANCHE:  Volata Milan-Inter, l'ex portiere sicuro: "Loro sono i favoriti"

Ad ogni modo, l’importante è che Antonio si senta bene e non accusi più attacchi di alcun tipo. La vita è una sola e un rettangolo verde qualsiasi non ha il diritto di metterla a repentaglio. In ogni caso, dal momento che significherebbe un ritorno alle ottimali condizioni di salute, ci si augura di rivedere Cassano, in quel di Milanello, il prima possibile. Get well soon, Antonio!