Milan in lutto, addio a Carlo Montanari

E’ scomparso all’età di 88 anni Carlo Montanari, considerato il primo vero e proprio direttore sportivo del calcio italiano. Inizia la sua carriera dirigenziale come osservatore per il Bologna e la Roma negli anni ’50, allora allenata da Giuseppe Viani. E fu proprio “Lo Sceriffo”, così veniva soprannominato Viani per i suoi metodi nello spogliatoio, a portare Montanari al Milan nel 1956-57 e ad affidargli delle funzioni da segretario. Rimase in rossonero per cinque anni, fino al 1961, quando decise di immedesimarsi nella figura, allora sconosciuta, del direttore sportivo di una società. Nel suo curriculum figurano società prestigiose come il Bologna, la Fiorentina, la Pistoiese, l’Avellino, il Catania, prima di tornare al Milan nel 1984 e assumure compiti fino a qualche anno fa. Ha collaborato per molti anni anche con l’A.Di.Se (Associazione Direttori Sportivi).

LEGGI ANCHE:  Sorpresa allo Stadium, ad assistere a Juventus-Lazio c'è il top player del Milan (FOTO)

Il calcio italiano in primis e il mondo rossonero perdono una figura storica e importante, che segnò l’inizio di un percorso che il mondo del calcio italiano sta ancora compiendo, proprio grazie a Carlo Montanari. Questo il ricordo della società rossonera apparso sul sito: “E’ scomparso, all’età di 88 anni, Carlo Montanari, figura storica del calcio italiano e del Milan. Tutto il Milan lo piange e lo ricorda, con commozione e tantissima stima. Il ragionier Montanari era, e tale resterà nel ricordo, una persona esperta, professionale carismatica. L’intera Società e tutto il mondo rossonero si stringono alla famiglia, nei sensi di una partecipazione al lutto intensa e fraterna.”

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI