“Più coraggio coi giovani! E Ibra…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Prosegue l’appuntamento di SM con il milanista dei milanisti, il cronista dei cronisti, Tiziano Crudeli! Potete inviare le vostre domande a Tiziano alla nostra mail q.e.i.m@live.it.

Iniziamo dando la parola ad un nostro lettore: Gaetano, suo grande fan, le chiede un’opinione riguardo al nostro vivaio: secondo lei il Milan ha dei validi giovani per sostituire i nostri campioni prossimi alla fine della carriera?

Credo che quando si hanno giovani validi sia indispensabile avere il coraggio di inserirli: certo, il salto dalla Primavera è notevole, ma il Milan ha diversi elementi molto interessanti e non può permettersi di mandarli altrove a fare esperienza. Con le loiche di mercato di oggi (pensiamo soltanto al prestito con diritto di riscatto) rischierebbe di perderli e sarebbe un peccato. L’errore che spesso si commette con i giovani è il volere tutto e subito da loro: appena sbagliano non viene perdonato nulla e spesso si finisce con l’accantonarli in modo troppo frettoloso. Pensiamo anche alla partita di ieri sera: certo, Matri stavolta non era titolare, ma è una pedina importante per la Juve e da noi era stato bocciato. Borriello non ha segnato, ma ha giocato una buona partita. E infine, anche se il discorso era partito dai giovani, lasciatemi spendere una parola per Andrea Pirlo: è a fune carriera, ma sempre straordinario. Siamo sicuri di aver fatto la scelta giusta?

Inevitabile a questo punto parlare delle ultime due partite con Napoli e Juventus: tira aria di crisi secondo lei? Oppure dipende anche dai tanti, troppi infortuni?

Gli infortuni sono un dato di fatto e non devono diventare un attenuante. Ieri sera la Juve ha dimostrato di essere la squadra più forte del campionato pur giocando senza otto titolari: quando si presentano queste sfide giochiamo con ritmi troppo bassi, ci sbilanciamo e prestiamo il fianco alle ripartenze avversarie con troppa facilità. Dobbiamo rispondere in maniera diversa, diventare una squadra più compatta.

E la squalifica di Ibra non facilita di certo le cose …

Ha commesso una sciocchezza incredibile, ma ho qualche perplessità sull’entità. Possibile, ad esempio, che nessuno si sia accorto che Aronica ha dato una gomitata e preso per il collo Nocerino? Certo, è un atto violento e non lo giustificherei mai, ma tre giornate mi sembrano un’esagerazione.

 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook