Urby, dai Rossoneri agli Orange

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Se non più di un mese fa ci avessero raccontato di un Urby Emanuelson tra i migliori in campo nelle super sfide contro Arsenal e Juventus, pochi di noi ci avrebbero creduto. Pochi, per non dire nessuno. Eppure, complice anche l’incredibile emergenza a centrocampo di questi ultimi mesi, l’olandese è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante nel Milan di Allegri, sempre pronto a spendere parole di stima e di fiducia nei confronti del giocatore, anche nelle situazioni più difficili.

A conferma del buon momento di forma che l’ormai ex terzino sta vivendo con i rossoneri, è arrivata la convocazione della nazionale olandese, dopo ben 11 mesi di assenza. Intervistato da Sport 1, Emanuelson ha esternato tutta la sua soddisfazione per il meritato ritorno in maglia orange: “Non sono stato in nazionale per un po’ di tempo, quindi voglio considerare questo come un nuovo inizio. Sono felice di essere di nuovo tra i convocati e spero che questa volta sia per un periodo più lungo. Ora gioco spesso, la nazionale è la conferma che le cose stanno andando bene. Cerco sempre di lavorare duramente e mettermi in mostra. Sono in nazionale, ho fatto il primo passo, ora voglio restarci“.

Inevitabile, infine, chiedere al numero 28 rossonero la sua opinione su Milan-Juventus e sull’ondata di polemiche di questi giorni: Se il gol di Muntari fosse stato convalidato sarebbe stato più facile giocare. Ma l’1-1 comunque è un risultato che può starci, nel secondo tempo eravamo un po’ lenti, come se le forze ci avessero abbandonato”. Tranquillo e fiducioso nei proprio mezzi, come mai prima d’ora, il “risveglio” di Urby sta ripagando chi ha sempre creduto in lui, e la speranza è che possa essere realmente l’asso nella manica di questo Milan, da qui a fine stagione.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook