Aspettando il Barcellona… con qualche statistica

Il Milan mantiene 4 punti di vantaggio sulla Juventus a 9 giornate dal termine, grazie alla quarta doppietta stagionale del suo migliore giocatore offensivo, Zlatan Ibrahimovic.

Propio per quanto riguarda il campionato, c’è un dato curioso: tra l’Ibrahimovic 2010/11 e l’Ibrahimovic 2011/12, nella stagione scorso lo svedese ha giocato 29 partite segnando 14 reti, ma queste reti sono state realizzate in 14 gare differenti, senza mai segnare più di una rete a partita; quest’anno, in 23 presenze ha realizzato già 22 gol, ma in 16 partite diverse, con quattro doppiette e una tripletta.

Questa statistica va a braccetto con l’assenza di rimonte del campionato scorso, anche perché i rossoneri sono quasi sempre passati in vantaggio e non c’era bisogno di rimontare con le quattro di questa stagione: a Pechino con l’Inter, le trasferte di Udine e Lecce e la gara casalinga di sabato scorso con la Roma.

Tra due giorni, il Milan affronterà il Barcellona per giocarsi l’accesso alle semifinali di Champions League con un Ibrahimovic realizzatore di 29 reti su 33 presenze stagionali, mai un Ibra così forte, tra Ajax, Juve, Inter e Barcellona. Basterà per eliminare i Campioni d’Europa?