Sei qui: Home » Le pagelle » L’11 e il suo “doppio” fanno volare il Milan

L’11 e il suo “doppio” fanno volare il Milan

Abbiati s.v – Il numero 32 non è mai entrato in causa, spettatore non pagante. Il Lecce non causa nessuna azione pericolosa e, per una volta, Abbiati può prendersi un giorno di ferie.

Abate 7 – Il terzino destro è tornato in piena forma, giocatore tutto campo importante sia in attacco che in difesa, sulla fascia domina solo lui. Sfiora anche il gol in un paio d’occasioni ma la prova va bene così, concretezza e corsa sono le sue doti migliori e in questa partita hanno aiutato il Milan a conquistare i 3 punti.

Bonera 6,5 – Una buona prova per Daniele, Muriel avrebbe dovuto irriderlo ma il difensore è riuscito a contenere le avanzate del Lecce non facendo notare la mancanza di Nesta o Mexes. Una prestazione che da morale a Bonera che nelle ultime  uscite non aveva brillato.

Thiago Silva 7 – Non ci sono più parole per descrivere la prestazione di questo extraterrestre, mai un errore, mai un’incertezza, la sua presenza migliora i compagni di reparto. A inizio prima tempo si è temuto il peggio per un intervento nell’area del Lecce ma il brasiliano recupera e disputa la solita eccellente partita.

Antonini 6,5 – La fascia sinistra è il punto debole di questo Milan ma Luca questo pomeriggio ha giocato bene, si è proposto in attacco e in difesa non ha subito gli attacci del Lecce. Spesso viene servito sul fondo e grazie alla sua caparbietà riesce spesso a crossare per Ibrahimovic e Robinho. Se Antonini continuasse così potrebbe prendersi seriamente il posto da titolare.

Van Bommel 7,5 – Prestazione superlativa del mediano olandese, sta affrontando un periodo di forma straordinario, per questo Galliani lo sta corteggiando per poter rinnovare un altro anno. La sua presenza si fa notare anche in attacco dove imposta l’azione e tenta il tiro. Allegri è molto contento delle sue prestazioni infatti è uno dei giocatori più presenti in questa stagione milanista.

Muntari 6,5 – Il centrocampista si è adattato perfettamente al modulo di Allegri, l’unica pecca è l’eccessiva voglia di gol, infatti i suoi tiri dalla media distanza sono molti e non tutti nello specchio della porta. Nonostante questo la sua prestazione è ottima, recupera molti palloni ed è utilissimo per la squadra.

dal 62′ Aquilani 6 – Il giocatore sta ritornando nelle rotazioni di Allegri, buona prova la sua. Appena entrato rischia di segnare durante il resto della partita da ordine alla squadra e verso la fine con un tiro dai 25 metri sfiora nuovamente il gol. Il recupero di Aquilani è essenziale per il proseguimento della stagione.

LEGGI ANCHE:  Milan, concorrenza dalla Premier per De Ketelaere: offerta da 40 milioni!

Nocerino 7,5 – I suoi gol non fanno più notizia, sono diventati una gradita abitudine. Nocerino oltre al gol recupera molti palloni, la sua abilità nell’inserirsi fa la fortuna del Milan e i risultati si stanno vedendo. Il suo gol permette al Milan di giocare con più tranquillità e anche di mettere più pressione sulla Juventus, un Nocerino così è davvero da sogno.

Emanuelson 7 – L’olandese continua a stupire, le sue prestazioni stanno migliorando ad ogni partita, la fiducia di Allegri è stata ripagata. Ultimamente si sta imponendo come una valida alternativa a Kevin Prince Boateng, in questo periodo di emergenza le sue prestazioni sono state una gradita sorpresa sia per i tifosi che per il mister. L’unica pecca è che spreca qualche occasione che avrebbe potuto chiudere la partita prima ma va bene così.

Robinho 6,5 – Il brasiliano corre, dribla, crea spazi per gli avversari ma non segna. Questo è il limite di Robinho, la seconda punta spreca qualche occasione che avrebbe fatto comodo per concludere la partita con più tranquillità. Con Ibrahimovic l’intesa è ormai ai massimi livelli e le prestazioni dei due fanno vedere quanta intesa ci sia.

Dal 78′ El Shaarawy s.v. – L’italo egiziano entra e cerca di mettersi in luce, ma il tempo è troppo poco per segnare, cerca di sfruttare i buchi nella difesa del Lecce ma spreca qualche buona occasione.

Ibrahimovic 8 – Il migliore, il suo assit per Nocerino è semplicemente meraviglioso, un gesto tecnico impagabile. Quando in attacco c’è lui tutto è più facile, crea occasioni per gli altri e per lui. In questa giornata forse è stato un po’ troppo lezioso ma finchè fa un assist e un gol a partita va benissimo, un fenomeno. Dopo la sconfitta di Londra si è ripreso e ha guidato il Milan alla vittoria.

Allegri 7 – Dopo la sconfitta contro l’Arsenal era attesa una reazione ed è arrivata. La scelta di Antonini rispetto a Mesbah ha ripagato, l’italiano non ha subito per niente Muriel e compagni. La formazione era ottima e la vittoria è arrivata senza molti problemi.