Sei qui: Home » News » Squadra stanca, la terna pure

Squadra stanca, la terna pure

Il Milan non riesce a superare l’ostacolo Catania, la squadra di Montella ha disputato una gara molto concreta, giocando bene e creando occasioni da gol, i rossoneri dopo un buon inizio e dopo il gol di Robinho sono calati d’intensità e nella prima parte del secondo tempo il Catania ne ha approfittato. Al gol di Spolli c’è stato un risveglio del Diavolo con l’azione di Robinho che ha portato al pallone che ha danzato sulla linea. Negli ultimi minuti c’è stato l’arrembaggio rossonero ma la difesa catanese è attenta e la partita finisce in parità.

La partita di oggi era basilare per il proseguio del campionato, domenica sera la Juventus giocherà contro il Napoli e una vittoria avrebbe potuto mettere pressione alla squadra di Conte. Dopo le vittorie di Udine e Palermo, la trasferta di Catania  avrebbe potuto regalare altri 3 punti pesantissimi per la corsa scudetto, il vantaggio di Robinho ha rilassato la squadra che ha, prematuramente, incominciato a pensare al Barcellona.

LEGGI ANCHE:  De Ketelaere, contatti continui con l'entourage: succederà settimana prossima!

Si può recriminare sul gol fantasma non convalidato dopo il pareggio sempre a Robinho ma il Milan deve essere in grado di vincere anche senza aiuti arbitrali o comunque essere in grado di reagire a una presunta ingiustizia. A seconda delle inquadrature il pallone sembra dentro o sembra sulla linea, questo episodio non è certo paragonabile al “gol” di Muntari. Catania è uno dei campi più difficili della serie A e un pareggio a cavallo dell’eurosfida con il Barcellona può anche andar bene, aspettando lo scontro diretto tra Napoli e Juventus.