Sei qui: Home » Calciomercato Milan » SM ESCLUSIVO – SuperMario non è più un sogno

SM ESCLUSIVO – SuperMario non è più un sogno

C’è un filo rosso, o se preferite rossonero, che lega le città di Milano e Manchester. E calcisticamente parlando, la traduzione è Milan e Manchester City. Tramontata l’operazione Tevez, i due club non hanno mai smesso di parlarsi. Gli argomenti di discussione, infatti, sono tanti e in questo momento l’Apache è in fondo alla lista. Si, perché in cima alle priorità di oggi, secondo indiscrezioni raccolte da SpazioMilan.it, c’è ora più che mai Mario Balotelli.

L’attaccante italiano, noto tifoso milanista, avrebbe chiesto al procuratore Mino Raiola di sondare il terreno in Europa (in Italia, in particolare) perché desideroso di provare nuove esperienze. Il Milan, in questo senso, non sarebbe una nuova avventura, ma il coronamento di un sogno. Ma c’è di più. A premere sull’acceleratore verso il Belpaese sarebbe arrivata pure Raffaella Fico, la fidanzata di Balo, che pochi giorni fa si è dichiarata apertamente, lasciando intravedere il matrimonio nel prossimo futuro. Se mettiamo insieme la questione sentimentale, le continue strizzatine d’occhio al club di via Turati, i malumori con gli arbitri in Inghilterra e qualche fotografia di troppo sui tabloid britannici, parlare di trattativa possibile non è un azzardo.

LEGGI ANCHE:  Supercoppa Italiana tra Inter e Milan: ufficializzate data e luogo

A gennaio Raiola aveva fatto il primo passo, mettendo in discussione la permanenza di “SuperMario” al City, il giorno dopo la squalifica per la tacchettata a Parker del Tottenham. Poi ci sono stati gli abboccamenti a tarda notte fuori dai locali notturni. Per non parlare delle voci su una furibonda lite col compagno di squadra Yaya Tourè.

Per il momento Silvio Berlusconi ha lasciato aperte tutte le finestre, spostando l’attenzione sul nome di Cristiano Ronaldo. In realtà, l’amministratore delegato Adriano Galliani avrebbe avuto l’ok del patron per imbastire la trattativa prima con Raiola, poi con gli sceicchi del City. L’operazione, che comunque resterebbe legata al futuro di Pato, potrebbe decollare nelle prossime settimane. Se è vero che a Manchester stazionano fissi da un paio di settimane due emissari inviati da via Turati.