Astori, la Juve e la clausola: ecco la verità

Astori, la Juve e la clausola: ecco la verità

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il 21 giugno 2011, per 5 milioni di euro, Cellino aveva convinto Galliani: Davide Astori sarebbe diventato un giocatore del Cagliari a titolo definitivo. Ma il Milan, se il ragazzo avesse continuato a migliorare e a rendere con continuità, avrebbe potuto riportarlo alla base. Così recitava (e recita) il contratto.

Grazie ad una clausola, versando 8 milioni nelle casse del club sardo, Astori tornerebbe infatti a Milano. Durante quest’ultima stagione, Davide sta dimostrando di valere. Astori si distingue per forza fisica e gioco aereo, è rapido e sa destreggiarsi con la palla tra i piedi. Da tenere in considerazione.

La Juventus si è fatta avanti, Agnelli sta cercando di sondare il terreno ed è pronto ad avanzare un’offerta. Peccato che il Milan stia pensando di sfruttare la postilla a propria disposizione, il futuro dell’ex canterano rossonero è quindi nelle mani di Galliani. Basterebbe una telefonata di Adriano per mandare in fumo i progetti della vecchia signora. Garantito. E speriamo davvero che ciò accada: un giovane cresciuto in casa, che ritorna dopo prestazioni eccellenti e attestati di stima, sarebbe un gran bel colpo.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy