Huntelaar all’attacco: “Al Milan giocavo fuori posizione!”

In questi giorni frenetici di partite tra Champions, campionato ed Europa League, un ex giocatore del Milan è tornato a parlare della sua esperienza nella massima serie italiana: Jan Klaas Huntelaar.

L’attaccante olandese ha parlato a Mediaset Premium dopo la sconfitta contro l’Athletic Bilbao, raccontando dal suo punto di vista l’avventura negativa in rossonero: Io stimo molto le persone che lavorano al Milan, mi dispiace non aver potuto dare il mio contributo ma non avevano capito il mio ruolo, mi schieravano esterno d’attacco ma io ero e sono una punta centrale.

Effettivamente i numeri sono dalla parte del “Cacciatore”, soprannome derivante dal significato inglese del suo cognome: in Germania ha messo a segno 31 gol in 50 partite, mentre al Milan le reti erano soltanto 7 in ben 30 presenze. Arrivato a Milano nell’estate del 2009 dal Real Madrid, l’olandese ha fatto fatica a inserirsi negli schemi della squadra, probabilmente anche a causa del suo impiego come esterno d’attacco, finendo spesso in panchina o entrando a match in corso ed era poi stato ceduto senza troppi rimpianti ai tedeschi nell’estate successiva. Pare che, dopo le sue brillanti prove con la maglia dello Schalke, Huntelaar quest’estate potrebbe di nuovo cambiare maglia, visto che alcuni Top Club sarebbero sulle sue tracce.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy