Muntari: "Dobbiamo vincerle tutte"

Muntari: “Dobbiamo vincerle tutte”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Sulla scia dei colpi di mercato che hanno sorpreso tutti fra scetticismo generale e critiche al  momento del loro acquisto, dopo i colpi low cost di Van Bommel e Nocerino, nell’ultima sessione di mercato è arrivato a Milano, anzi forse è meglio dire è rimasto a Milano, Sulley Muntari. Il prestito dall’Inter dopo tre stagioni e mezzo in chiaro e scuro, decisamente più scuro. Poi la rinascita in questi primi due mesi di Milan e la favola di un posto da titolare fisso in campionato ormai suo.

Il ghanese però, avendo già giocato con l’Inter in questa edizione della Champions League, non ha potuto dare una mano ai suoi compagni nelle due sfide contro il Barcellona. Della sfida del Camp Nou, della prossima partita di campionato contro la Fiorentina e del  recupero di Antonio Cassano, ha parlato il centrocampista in un’intervista rilasciata prima dell’allenamento di ieri. “Fino all’1-1 la squadra ha fatto bene, ma il secondo rigore non c’era assolutamente. Contro la Fiorentina non sarà facile, ma è una partita che dobbiamo vincere, perché vogliamo conquistare lo scudetto e per riuscirci dobbiamo vincerle tutte.   

Poi sul testa a testa con la Juve in campionato: “Abbiamo due punti di vantaggio dalla Juventus, che dobbiamo conservare. Io mi sto allenando con la squadra, i compagni mi danno tanta carica e posso dire di esser stato accolto bene. Spero di continuare a far bene con questa maglia. Sono contento per Antonio Cassano, perché il suo aiuto sarà importante in questa fase della stagione, poi è uno che ci fa ridere tanto, è sempre un piacere vederlo giocare”. 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy