Maxi Lopez e Aquilani: dopo la bocciatura c’è la Fiorentina

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

C’è chi resta e chi va via, chi convince e chi delude. Il calcio è così, pieno di sorprese e di forme camaleontiche e perennemente instabili. E quando non si vince…si cambia. Ecco perchè al Milan è in atto un vero e proprio esubero, con tanti senatori che hanno detto addio e altri che salutano prima del tempo, prima di aver lasciato un segno. Di questa seconda categoria fanno parte Maxi Lopez e Aquilani, arrivati in prestito la scorsa stagione, che non saranno riscattati dalla società rossonera, come lo stesso Galliani ha assicurato.

Gli infortuni e le poche occasioni per mettersi in mostra sono stati tra i motivi principali del loro flop. D’altronde, per entrare nei meccanismi di una grande squadra c’è bisogno di continuità, dell’innesto di automatismi e di complicità col resto del gruppo.

Quale sarà il loro futuro?

Maxi Lopez, stando alle ultime indiscrezioni, sarebbe a un passo dalla Fiorentina, che lo vuole in comproprietà, pagandolo complessivamente 8 milioni di euro. Tale ipotesi è avvalorata da alcune dichiarazioni rilasciate dalla moglie dell’argentino su Twitter, in cui esprime il suo apprezzamento per la città toscana.

Per Aquilani la destinazione potrebbe essere la stessa: già lo scorso anno l’ex Roma fu molto vicino al passaggio ai viola. Tuttavia, si dovranno conoscere prima le intenzioni del Liverpool, detentore del suo cartellino.

I due ex rossoneri, quindi, compagni di una “bocciatura” comune, condivideranno con grande probabilità questa nuova avventura, sperando stavolta di riuscire ad ottenere almeno la sufficienza.