Rieccoci: Witsel torna (resta) in orbita

La passata stagione il Mister X dell’estate rossonera sembra essere proprio lui, ricoprendo in pieno quelle caratteristiche fisiche che Galliani aveva delineato del nuovo acquisto per il centrocampo di Allegri. Alla fine non se ne fece nulla, con Axel Witsel che volò da Liegi a Benfica su un volo direttamente allestito dal ds rossonero: si mormorava infatti nei corridoi di Milanello che Galliani, la passata estate, avesse esplicitamente parlato del 21enne belga per favorirne un trasferimento in una big d’Europa data la solida amicizia col il presidente dello Standard Liegi, d’Onofrio. Voci che adesso cambiano verso: Witsel torna ad essere inquadrato nei radar rossoneri.

Più che top player e rincalzi di lusso, al Milan di Allegri manca completamente il centrocampo. Con ad oggi arruorabili solo Nocerino, Ambrosini, Emanuelson e i nuovi acquisti Montolivo e Traoré, la società di via Turati dovrà concentrarsi anche sul reparto centrale del campo. Ed è per questo che Witsel, al Benfica da un anno, può rappresentare una certezza sia dal punto di vista della qualità che dal punto di vista della presenza: quest’anno per lui 49 presenze e 5 presenze con la maglia dei portoghesi. La richiesta iniziale è di 35 milioni, troppi per le casse del Milan. Si può trattare con le contropartite tecniche (Taiwo su tutti, di ritorno dal QPR) e uno sconto sul prezzo. La società è al lavoro.