PAGELLONE 2011/2012 - Boateng, Kevin-Prince: 6

PAGELLONE 2011/2012 – Boateng, Kevin-Prince: 6

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Doveva essere la stagione della conferma, della svolta, della definitiva consacrazione. E invece l’anno appena concluso per Kevin Prince Boateng è stato uno dei più travagliati, con cinque infortuni che ne hanno limitato l’esplosione. Tre di questi, sono arrivati nella prima parte della stagione che lo hanno tenuto ai box per molto, troppo tempo. E quando sembrava, nel derby di andata di metà gennaio, finalmente recuperato per lo sprint finale verso lo scudetto, un altro problema l’ha messo fuori dai giochi. Come nell’ultima giornata contro il Novara, con San Siro che dopo 10′ vede per l’ennesima volta alzarsi la lavagnetta col numero 27.

Eppure la stagione di Boateng era iniziata nel migliore dei modi: il Milan infatti, dopo uno scorso campionato a livelli altissimi, decide di riscattare tutto il cartellino del ghanese dal Genoa. Subito decisivo nella prima partita ufficiale (Supercoppa italiana, Milan-Inter 2-1), dopo le prime due giornate di campionato arriva il blackout. A Barcellona, nella prima partita del girone di Champions League, Prince è costretto ad abbandonare il campo dopo 34′ per un infortunio muscolare. Passa un altro mese prima di rivederlo in campo, a Torino, quando all”89 si fa espellere per doppio giallo e subisce il secondo ko, stavolta alla coscia. Il ritorno dopo un primo mese travagliato è spumeggiante: migliore in campo col Bate Borisov in Champions e a Lecce, dove il Boa è il vero protagonista di una partita incredibile. Tripletta e nuova svolta alla stagione.

Un finire dell’anno altalenante (gol da cineteca nel match casalingo contro il Barcellona e insulti riprovevoli all’arbitro durante Roma-Milan) lascia tuttavia buoni propositi per il nuovo anno. Gioca, segnando anche a Bergamo, le prime due partite di campionato contro Atalanta e Inter. Ma il giorno dopo il derby ecco il terzo stop, ancora alla coscia sinistra. Un altro mese di stop fino all’andata degli ottavi di Champions, dove Allegri spinge a tutti i costi per averlo. E i muscoli di Boateng ne risentono: dopo una grande prestazione con l’Arsenal, il numero 27 rossonero si ferma per un altro mese. Da qui in poi, il ghanese sparisce dai radar di Milanello fino al gol contro il Genoa, datato 25 aprile. Fino all’ultimo, snervante e sfortunato infortunio, nell’ultima giornata contro il Novara: fuori dopo 10′ e sipario che cala sulla stagione.

VOTO SM su K.P. BOATENG: di incoraggiamento, di stima, di “ti aspettiamo l’anno prossimo ancora più esplosivo”. Dopo le 26 presenze nell’anno dello Scudetto, Boateng quest’anno è stato schierato in campo solo 19 volte in campionato. Una miseria per un 25enne principesco come lui.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy