Allegri: "Sono contento, mi sono piaciuti diversi giocatori". Acerbi: "Sempre meglio l'intesa coi compagni"

Allegri: “Sono contento, mi sono piaciuti diversi giocatori”. Acerbi: “Sempre meglio l’intesa coi compagni”

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Soddisfatto, benchè consapevole della netta differenza tecnica tra il suo Milan e il Deportivo Olimpia. Massimiliano Allegri, al termine dell’amichevole vinta 3-1 dai rossoneri al Gillette Stadium di Boston, ha elogiato la squadra, con qualche cenno ai singoli.

“Sono contento della prestazione della squadra, nonostante ci fosse un caldo torrido e un campo sul quale non era semplice giocare-ha affermato il tecnico -. Mi sono piaciuti diversi giocatori, perchè hanno interpretato la partita come doveva essere interpretata. Loro avevano qualcosa in meno di noi, quindi era giusto e bello vincere. Nel primo tempo abbiamo creato qualcosa in più, poi nella ripresa sia per il caldo, sia per l’ingresso dei giovani loro hanno avuto un pò più di campo. Adesso proseguiamo con la preparazione, prima di terminare il tour con la partita contro il Real Madrid“. Ed ecco i singoli, uno su tutti Antonio Cassano: “Mi è piaciuto, ma è abbastanza scontato che se le partite si mettono sul piano della tecnica lui esce da vincitore”.

Soddisfatto anche Luca Antonini: “Oggi faceva un caldo impressionante. Tra il campo, il sole e l’umidità si faceva davvero fatica. Avrei potuto festeggiare il compleanno con un gol, ma purtroppo in quella prima azione della partita il pallone mi è rimasto un pò sotto e l’ho calciato male. Questi risultati, anche se in estate ci danno una mano. Questa è la terza vittoria di fila e, senza dare troppa importanza, ne facciamo tesoro”. Il terzino rossonero parla pure del possibile ritorno di Ricardo Kakà: “Ora c’è da affrontare il Real di Kakà, una persona eccezionale, adorabile al quale sono molto legato. Per ora lo rivedremo così, se poi le nostre strade dovessero tornare ad unirsi sarebbe molto bello“.

Chi continua a macinare minuti nelle gambe è Francesco Acerbi, anche ieri in campo per tutti e novanta i minuti: “Sono rimasto in campo un pò di più rispetto ai compagni perchè ne avevo e ne ho bisogno, sia per il lato atletico che per il lato tattico. Ho un fisico che non entra subito in forma, quindi ho bisogno di lavorare parecchio e trovare prima possibile il ritmo partita; stare in campo e giocare, poi, mi consente anche di perfezionare l’intesa con i miei compagni e siccome sono nuovo, di questo ne ho assolutamente bisogno. Ormai l’emozione per l’esordio con la maglia del Milan è passata. Oltretutto non sono uno che si lascia prendere dalle emozioni. Adesso devo solo pensare di dare il massimo di me stesso, dare tutto per migliorare e poi vedremo”.

Infine, Mattia Valoti, uno dei giovani su cui Allegri sembra puntare molto: “Grande fatica oggi a stare in campo, anche senza aver fatto 90 minuti. Siamo comunque contenti per la prestazione e ora dobbiamo pensare a fare bene in questi giorni di ritiro che mancano. Solo così possiamo farci trovare pronti per la prima giornata di campionato con la Samp. Io sono contento quando gioco. Poco importa dove il mister decide di schierarmi, l’importante è giocare. Certo, ho un ruolo che preferisco, una mia posizione precisa, ma per adesso va più che bene così, anche perchè mi trovo bene con tutti i compagni di reparto”.

[wp_show_posts id="531707"]
Preferenze privacy