Sei qui: Home » Calciomercato Milan » C’è l’accordo con Kakà sull’ingaggio, ma il Real non molla

C’è l’accordo con Kakà sull’ingaggio, ma il Real non molla

Sono clamorose le notizie che arrivano dall’America, voci insistenti che promettono bene per i colori rossoneri, ma che non possono ancora far gioire. Kakà e il Milan sono molto vicini. Nonostante il pessimismo di Galliani e considerata la richiesta eccessiva del Real Madrid.

Qualcosa di grosso a New York, soprattutto prima ma anche dopo il match amichevole dello “Yankee Stadium”, si è mosso e la trattativa non solo continua, ma è sempre più possibile. Anche se si registra l’interessamento dei Los Angeles Galaxy che, per gianlucadimarzio.com, vorrebbero ripetere l’operazione Beckham provando a strappare la stella brasiliana al Real.

Possiamo definirlo un vero e proprio colpo di scena quello che vi possiamo raccontare, perché, secondo indiscrezioni raccolte da SpazioMilan, Kakà ha confidato a Galliani di essere favorevole ad una sostanziosa riduzione dell’ingaggio pur di ritornare in rossonero. L’accordo di massima c’è ma non è ancora chiuso, ma le basi per arrivarci ci sono e il brasiliano ha confermato anche ai suoi ex compagni di sperare che la vicenda possa chiudersi con successo.

Non a caso Adriano Galliani è rimasto in America per “impegni personali” ma, visto che il Real proseguirà la sua preparazione americana ancora per qualche giorno, viene scontato fare uno + uno: l’ad del Milan e Perez si incontreranno ancora, la questione rimane comunque spinosa anche se piena di buone speranze.

LEGGI ANCHE:  Maldini fa impazzire i tifosi del Milan: "Non l'avevo mai fatto in vita mia!"

Perché l’ostacolo rimane la richiesta non indifferente delle Merengues, che non vogliono assolutamente privarsi di Kakà cedendolo a basso prezzo (come dichiarato anche da Mourinho), dopo averlo pagato fior fior di soldi nel 2009. Al momento non c’è sintonia sia nel costo del cartellino, fatto dal Real Madrid e fuori logica per il Milan, sia nella formula dell’operazione: Perez propone la cessione definitiva, Galliani chiede il prestito.

Ma il passo che Ricky ha compiuto è fondamentale e può risultare decisivo. Come non sono da sottovalutare le parole di Ambrosini oggi alla Malpensa che, scherzando ma non troppo, ha dichiarato: “Spero che dopo l’amichevole col Real Kakà non abbia cambiato idea…”. Nemmeno quelle di C. Ronaldo che l’ha sostanzialmente salutato: “Credo che se ne andrà”. Galliani ha definito l’operazione difficile, difficile, difficile, Kakà però gli è corso in soccorso rispondendo con un sì sorridente e contagioso. Irrinunciabile.