Kakà, il ritorno: compagni sì, tifosi nì, Bronzetti no

Kakà, il ritorno: compagni sì, tifosi nì, Bronzetti no

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Certo che quando c’è di mezzo Ricardo Kakà le opinioni si sprecano! Chi lo riaccoglierebbe a braccia aperte, chi è scettico, chi guarda più alle complicazioni della trattativa di mercato.

Per quanto riguarda i compagni di squadra, non è certo un mistero per nessuno che tutti o quasi lo rivogliano a braccia aperte. Volendo fare qualche esempio, pensiamo a quanto scritto da Stephan El Shaarawy sulla sua pagina Facebook: “È sempre stato il tuo idolo fin da bambino. L’hai sempre ammirato, come calciatore e come uomo. Da piccolo sognavi di incontrarlo. Pensavi fosse impossibile parlargli, invece sì: a neanche 20 anni ti ritrovi a giocarci contro nello stadio di New York. Milan e Real Madrid uno contro l’altro. A fine partita non puoi non chiedergli la maglia. Eh sì, è proprio come lo immaginavi: un campione, umile e gentile. Un sorriso e se la sfila. Credo sia stata una delle emozioni più belle della mia vita. Grazie Ricki, sei il migliore!!” Non dimentichiamo, inoltre, le dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi dal capitano Massimo Ambrosini: “Kakà è un ragazzo a posto, sarebbe il benvenuto”.

Più sfumata e controversa, invece, la posizione della tifoseria: una parte lascia parlare il cuore e non riesce a dimenticare quelle annate in cui, con lui, tutto sembrava possibile, mentre un altro gruppo è più vincolato al presente e nutre forti dubbi sulla tenuta di un giocatore che viene da un ciclo di stagioni opache e segnate da diversi infortuni.

Sul fronte del no, infine, spicca il ritorno alla realtà con Ernesto Bronzetti (agente Fifa e grande conoscitore del mercato spagnolo e milanista) contattato oggi da Sky Sport 24: “Kakà? Non illudiamo i tifosi. La speranza è ridotta al lumicino, dire che c’è lo 0,0001 % di possibilità: lui vorrebbe tornare, ma oggi nessuno in Italia può permettersi un ingaggio da 10 milioni di euro. Il Real dovrebbe prendere Modric, Ricardo dovrebbe finire in tribuna. A quel punto, forse, potrebbero decidere che è meglio lasciarlo andare, ma la vedo molto complicata”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy