Nocerino: "Testa bassa e pedalare", Montolivo: "Ci sono margini di miglioramento"

Nocerino: “Testa bassa e pedalare”, Montolivo: “Ci sono margini di miglioramento”

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

La sconfitta a sorpresa del Milan all’esordio, contro la Sampdoria, si evince anche nelle parole dei “protagonisti”. Dispiacere sì, ma anche la convinzione, comunque, dei mezzi rossoneri: di fronte c’è una lunga stagione, appena cominciata. Malamente.

Questa la disamina di Nocerino a Milan Channel: Dispiace aver perso la prima in casa, ma non bisogna piangersi addosso è solo la prima giornata, ora vedremo dove abbiamo sbagliato e lavoreremo per migliorarci. In generale è mancata anche un po’ di fortuna, ovviamente non dobbiamo cercare alibi, ma dobbiamo fare di più lavorando sul campo. Io ora penso insieme ai compagni di abbassare la testa e di pedalare. Anche l’anno scorso siamo partiti piano e dopo siamo migliorati andando in crescendo, sono fiducioso. I tifosi non ci devono dimostrare niente, conosciamo l’amore dei tifosi. Il Milan va amato e sostenuto comunque perché è la squadra con più trofei, con una storia incredibile e siamo contenti di avere i nostri tifosi, speriamo di dargli soddisfazioni più avanti”.

Gli corre in soccorso anche Abbiati: Perdere la prima non è bello e non fa piacere però devo dire che dopo il gol i compagni hanno avuto una grossa reazione anche se non siamo riusciti a recuperare il risultato. Ci vuole un pizzico di pazienza perché questo Milan ha cambiato molto e sono arrivati molti giovani, ci vuole un po’ di tempo anche per trovare l’amalgama giusto nel gruppo. La pazienza non deve essere infinita, oggi la Curva e lo stadio si è comportato bene e sa che un ciclo è finito e non è che si può ripartire subito alla grande. Yepes? Noi volevamo subito portare il pubblico dalla nostra e Mario è uno molto carismatico, il suo apporto caratteriale è importante e avrebbe meritato il gol del pari. De Sciglio da Milan? Già lo è, deve essere più convinto dei propri mezzi, avere più fiducia in se stesso. Nel primo tempo è rimasto un po’ bloccato, mentre nella ripresa ha spinto di più. Ora pensiamo alla prossima, andremo a Bologna con la grinta giusta per cercare i 3 punti”.

Un po’ più di fiducia, invece, nelle parole di Montolivo: “Mi sarei aspettato una gara diversa come inizio, soprattutto per il risultato. Abbiamo creato molto nella ripresa, però ci sono cose da migliorare anche se siamo alla prima. C’è da lavorare in tutti i reparti, e adesso mancano un po’ i meccanismi e gli equilibri per una squadra che ha cambiato molto. Ci sono margini di miglioramento e capisco la scontentezza dei tifosi, siamo arrabbiati anche noi.

Infine, Emanuelson: “Abbiamo fatto alcune occasioni e due pali, ma non è bene iniziare così. I cross per Pazzini? Pazzo ha bisogno di cross e anch’io cerco sempre di poter dare un aiuto, lui è un buon attaccante e andrà servito, anche se oggi è mancata un po’ di fortuna. Sabato sarà molto importante, cercheremo la vittoria a Bologna”.

[wp_show_posts id="531707"]
Preferenze privacy