Abbonamenti? Pochi, troppo pochi… Vicini al recordo negativo dell’era Berlusconi

Piange la campagna abbonamenti, piange lacrime mai così dure e amare. I numeri, infatti, parlano chiaro: mai nell’era Berlusconi si erano registrati così pochi tesseramenti, mai l’entusiasmo era così spento. Le cessioni di Ibra e Thiago hanno lasciato una ferita profonda nel tifo rossonero e dimenticare, questa volta, appare quanto mai difficile.

Ad oggi gli abbonamenti venduti sono infatti 22.500, ben 8.733 in meno rispetto alla stagione passata. Brutto segnale, soprattutto se pensiamo che anche nei periodi difficili, anche nel dopo Kakà la tifoseria rossonera non si era mai mostrata così diffidente per quel che riguarda le possibilità della squadra.

Un improvviso incremento prima della chiusura di venerdì? Assai improbabile, soprattutto se consideriamo la sosta e l’impossibilità di alimentare l’entusiasmo con un’altra vittoria, magari in trasferta. Si prevedono tempi duri. E un San Siro semivuoto, purtroppo.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy