Bonera: “Cassano non mi è piaciuto, ma va preso così”

Che le dichiarazioni di Cassano abbiano infastidito l’ambiente rossonero, Galliani e Allegri in primis, è un dato di fatto. Che parte degli elementi in forza al Milan rispondessero alle provocazioni e ai cahiers de doleances della promessa di Bari Vecchia, era scontato.

Ecco allora che, dopo le risposte di Max, Braida e Ambrosini, anche Daniele Bonera è tornato sull’argomento. Intervistato da Tuttosport, una delle guide del nuovo Milan ha manifestato il proprio disappunto per le sentenze sputate da Fantantonio: “”Non mi è piaciuto che abbia parlato dopo e, naturalmente, non condivido quello che ha detto”. Sta di fatto che, da Cassano, avremmo potuto aspettarci qualsiasi azione. E anche il Bonny è del nostro avviso: “Antonio va preso così: in campo ci ha dato una grossa mano, lo Scudetto del 2011 è anche merito suo“.

E prima che la conversazione terminasse, pur senza svelare retroscena, Daniele ha messo in luce il fatto che “la società gli sia stata vicina, e non poco, quando è stato male“. Che dire, anche un leader silenzioso qual è Bonera ha deciso di farsi sentire e di mettere le cose in chiaro in merito al tormentone dell’estate, evidenziando l’irriconoscenza del soggetto in questione: Antonio Cassano.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy