Il Santos incassa da Ganso e investe: Robinho e Kakà!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

I quasi dieci milioni di euro (23,9 milioni di reais) incassati dal Santos per il passaggio di Paulo Henrique Ganso al San Paolo, che ha pagato la clausola rescissoria valida per i club brasiliani, serviranno allo stesso Santos per rinforzarsi durante la prossima ‘finestra’ di mercato. Ad annunciare che questa somma verrà reinvestita è stato il d.g. Felipe Faro. “Questi soldi verrano utilizzati per rinforzare la squadra – ha detto Faro –. Prenderemo almeno un giocatore di peso, una stella, ma la nostra intenzione, se possibile, è di andare oltre“.

Il nome che circola con insistenza è quello del milanista Robinho, con il quale il presidente del ‘Peixe’ Luis Alvaro Ribeiro si è incontrato la settimana scorsa a Milano, prima di recarsi a Zurigo dove ha partecipato ad un evento ‘istituzionale’ della Fifa. “Non abbiamo cominciato alcuna trattativa con la squadra italiana – ha precisato Faro – ma il desiderio di riprenderlo c’é“. Il d.g. del Santos ha voluto fare un’altra precisazione su Ganso: non è intenzione del club consegnargli la medaglia di vincitore della Supercoppa Sudamericana, nonostante il giocatore ne abbia teoricamente diritto in quanto è sceso in campo nella finale di andata contro l’ Universidad de Chile.

Ma tornando agli obiettivi di mercato, l’altro sogno dell’ex squadra di Pelé sarebbe, come da richiesta del tecnico Muricy Ramalho, un altro giocatore che ha vestito la maglia rossonera, ovvero Kakà. Non a caso di recente la moglie dell’ex Pallone d’Oro ha detto che “per la nostra famiglia è arrivato il momento di tornare in Brasile“, anche se poi ‘Ricky’ è rimasto a Madrid. Ma è probabile che il Santos prossimamente si faccia sotto, come del resto è intenzionato a fare anche il Corinthians.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook