Niang ammette: “Ho ancora tanto da imparare”

Dopo il debutto in prima squadra a Bologna, Niang parte da titolare con la Primavera di Aldo Dolcetti nella stessa città. Con i pari età il giovane francese, in campo per 60 minuti, non riesce a salvare i suoi dal 3-0 ed esce colpito dai crampi. Intervistato da SportItalia a fine partita il classe 1994 ha ammesso: “Ho ancora tanto da imparare sul calcio italiano e devo ancora lavorare molto per convincere Allegri a darmi qualche possibilità”.

Prestazione decisamente deludente con qualche conclusione verso la porta di Lombardi e nulla più. Niang però non si demoralizza: “Sono convinto di aver fatto la scelta giusta venendo al Milan e respingendo l’offerta dell’Everton”. Sui suoi compagni in prima squadra: “Mi stanno aiutando tutti, io sono il più giovane del gruppo e devo avere rispetto per tutti”.

Tranquillizza poi sulle sue condizioni fisiche: “Non ho nessun problema particolare, sono uscito solo per un affaticamento muscolare“. Allarme rientrato dunque, Allegri lo avrà a disposizione per la partita contro l’Atalanta.

 

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy