SM RELIVE - Allegri: "Se vado via i giornalisti non sapranno più cosa scrivere". Bonera: "Dobbiamo riconquistare i tifosi"

SM RELIVE – Allegri: “Se vado via i giornalisti non sapranno più cosa scrivere”. Bonera: “Dobbiamo riconquistare i tifosi”


Dopo la sconfitta interna contro l’Atalanta in campionato, è tempo di Champions League. A San Siro arriva l’Anderlecht per la prima giornata della Fase a Gironi. Appuntamento da non sbagliare, chance “europea” per rialzare la testa.

LA CONFERENZA DI ALLEGRI E BONERA IN PILLOLE

– Bonera ha parlato poi in esclusiva a Milan Channel: “Le occasioni da gol le abbiamo avute, ma dobbiamo migliorare nella concretezza, provare diverse soluzioni, come i tiri da lontano ad esempio. La partita di domani non sarà facile, l’Anderlecht ha una buona fase difensiva ma noi vogliamo invertire la tendenza, non possiamo piangerci addosso. E’ un momento in cui a parlare del Milan alcuni si riempiono la bocca, ma noi dobbiamo trovare energia in questo e far ricredere la gente, avere fiducia nel lavoro che stiamo facendo ma che per ora non è bastato”.

– E’ terminata la conferenza stampa di Allegri e Bonera alla vigilia dell’esordio in Champions di domani sera. Nonostante il periodo negativo, il mister ha sottolineato che “bisogna essere ottimisti, le cose miglioreranno”. Chissà se i tifosi si fideranno e adotteranno la medesima carica di positività. Domani, però, non si può sbagliare, c’è da mettere le basi per il passaggio del turno, perchè la Champions in casa Milan è un vero e proprio imperativo. Non se ne parla, inoltre, di un addio ai colori rossoneri, anche se Allegri ammette che “alla lunga a pagare sarei io”, ma ora c’è l’Anderlecht, e al Milan si pensa solo a questo.

– Allegri ironizza sulle critiche rivoltegli negli ultimi tempi dalle varie testate giornalistiche: “Quando sei al Milan sei sempre sotto i riflettori, non andavo bene quando vincevo figuriamoci adesso. Questo fa parte dei giochi, l’unica cosa che mi interessa è fare bene domani. Se vado via io, non sanno più che scrivere”.

– Allegri su Bojan: “Dobbiamo valutare oggi, può darsi che giochi, che giochi El Shaarawy o magari nessuno dei due”.

– Allegri: “Quando incontrai ad Arcore Berlusconi ed Allegri, avevo ancora Ibra e Thiago Silva. Successivamente la società ha sentito di non poter rinunciare a un’offerta di quel livello fatta per i nostri due campioni. Io ho dato la mia disponibilità a trovare una soluzione. Quando le scelte si fanno, si fanno. Poi quando il Milan perde 4-5 partite di fila la colpa è dell’allenatore. Non è così, la squadra deve crescere e dobbiamo ripartire in campionato. Domani ultima spiaggia? Io sono l’allenatore del Milan, è normale”. che alla lunga se i risultati non arriveranno sarò io a pagare.

– Bonera: “Dovremo essere bravi noi a far ricredere un pò di persone, in primis i nostri tifosi. Farebbe piacere a tutti avere uno stadio pieno, ma in questo momento è comprensibile che non sia così, dobbiamo essere noi a invertire la tendenza”.

– Allegri sulla formazione di domani: “Montolivo non ci sarà, ma sarà disponibile per la prossima di campionato. Per la formazione dovrò aspettare l’allenamento di oggi, ma ci sarà spazio per tutti per giocare. Ambrosini lo valutiamo oggi”.

– Allegri: “In questo momento abbiamo fuori Robinho che come caratteristiche gioca molto bene uno contro uno. La stessa cosa Pato. El Shaarawy ha ottime qualità ma deve migliorare e crescere tanto. Niang ora è solo un ragazzo ma in futuro sarà importante. Ora tornerà Montolivo che ha una grande visione di gioco. Pazzini sabato è stato il più pericoloso, dà sempre la sensazione di poter fare gol. Io sono convinto che faremo buone cosa quest’anno. Ma ora dobbiamo pensare alla Champions, mettere le basi per il passaggio del turno”.

– Bonera: “Abbiamo incontrato squadre molto chiuse dietro, e questo ha reso più lenta la nostra manovra. Non è di certo il San Siro che ci ha frenati, non voglio proprio pensarci. Sarebbe riduttivo parlare di una squadra che ha cambiato volto per trovare un’alibi. L’importante è scendere in campo con la spensieratezza di far vedere agli altri quello che siamo”.

– Allegri sulla sua permanenza in rossonero: “Cosa pensa Berlusconi di me? E’ sereno, lo sento vicino alla squadra. Con Galliani ho un ottimo rapporto, questa è la verità”.

– Allegri: “Ho pensato di cambiare il modulo, ma farlo adesso prima della partita di domani mi sembrava un pò da presuntuosi, quindi per il momento restiamo così. Questa squadra ha la possibilità di giocare con vari sistemi di gioco, ma è difficile provarli perchè giochiamo ogni tre giorni. Nel calcio contano solo i risultati, per vincere i campionati si passa attraverso le buone partite e quelle in cui giochi male ma vinci comunque. Credo che il lavoro fatto in questi due anni sia positivo”.

– Bonera: “Questo è un momento un pò particolare per tutti. Come ha detto il mister dobbiamo prenderci un pò più di responsabilità, e farci guidare dalla nostra voglia di rivalsa. Dobbiamo scacciare questo scetticismo che aleggia già dai giorni del ritiro”.

– Allegri: “Sono sereno per domani, sono certo che la squadra è pronta per fare una partita importante. Ma ho rispetto per i nostri avversari, che sono forti fisicamente e hanno esperienza. Le partite in Champions sono tutte difficili, l’Anderlecht gioca molto bene in trasferta perchè davanti ha due contropiedisti e quindi non sarà facile. Dobbiamo metterci più attenzione rispetto al solito, ma noi vogliamo vincere e partire bene”.

– Anche Bonera interviene a proposito della partita di domani: “Credo che sia la partita giusta al momento giusto, non dobbiamo sbagliare”

– Allegri apre così la conferenza: “Domani abbiamo la prima partita di Champions, e l’importante credo sia il risultato. Dobbiamo smetterla con questo vittimismo, l’ho detto anche ai ragazzi. Rispetto all’anno scorso abbiamo un punto di in più, nonostante l’inizio decisamente negativo. Non abbiamo fatto partite spettacolari, ma abbiamo creato situazioni favorevoli non riuscendo a concretizzarle. Quello che stanno facendo i ragazzi, evidentemente non basta per vincere, bisogna fare qualcosa in più. Domani sarà dura, l’Anderlecht ha esperienza in questo campo, e non dobbiamo avere fretta, la partita dura 90 minuti”.




Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl