Ze Eduardo si sfoga: “Provino? Ho una dignità!”

Ze Eduardo dopo il mancato approdo in rossonero torna a parlare del suo rifiuto a sottoporsi al provino chiesto da Allegri. L’attaccante svela anche qualche retroscena: “Ero a Genova che mi stavo allenando, poi il direttore mi ha chiamato per dirmi che c’era questa possibilità. Quando sono andato a Milano pensavo fosse una cosa, poi era un’altra e l’ho rifiutata. Non mi sento, con tutto il rispetto, di andare al Milan per fare un provino“.

Continua l’ex Genoa: “Io sono Zè Eduardo, ho una dignità e non volevo assolutamente fare quella prova. Avevo un buon contratto al Genoa, quindi ho detto no a quella soluzione. E’ vero, sono stato spesso infortunato e non ho potuto dimostrare il mio valore, ma l’anno precedente giocavo al Santos, la prima squadra del Brasile“. D’altronde un giocatore che ha militato in squadre molto prestigiose come il Fortaleza, l’América, l’ABC non poteva sottoporsi ad un provino per dimostrare di meritarsi la maglia rossonera.

Il comportamento di Ze Eduardo ha dell’incredibile, i veri professionisti sono disposti a tutto pur di ottenere una chance in una grande squadra e sostenere un provino non è certo una richiesta fuori dal mondo. Delle perplessità su un giocatore che non è riuscito a trovare spazio neanche nel Genoa sono assolutamente ragionevoli e Allegri ha chiesto a Galliani, prima di ufficializzare l’acquisto di vederlo all’opera.  In fin dei conti il rifiuto di Ze Eduardo ha portato in casa rossonera l’approdo di altri due attaccanti giovani e talentuosi come Bojan e Niang che certo avevano più voglia di lui di venire al Milan.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy