Allarme rosso anche sulle fasce

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il tracollo di ieri sera all’Olimpico contro la Lazio, al di là della prestazione generale della squadra, vede come punto nevralgico della questione la fragilità di una retroguardia difensiva appannata e deconcentrata, soprattutto dei terzini. Abate e Antonini sembrano lontani da quelli apprezzati nella stagione dell’ultimo scudetto ed oltre a non garantire il giusto apporto offensivo, commettono anche qualche svarione difensivo che il più delle volte è costato caro alla squadra. Ma andiamo per gradi.

I nuovi meccanismi di gioco della squadra volti a finalizzare la manovra con il cross per l’ariete Pazzini non sembrano averli particolarmente coinvolti: Antonini spinge anche abbastanza sulla fascia sinistra, ma il più delle volte si vede costretto a rientrare e a convergere sul suo piede naturale per crossare (il destro) e a risentirne è sicuramente l’imprevedibilità dell’azione. Ad Abate invece, ultimamente, manca quella facilità di corsa , quella grinta e quella caparbietà nell’attaccare la palla e arrivare sul fondo che lo contraddistingue. Il cross, oltrettutto, non è dei migliori e la maggior parte di essi arriva a casaccio e a mezz’altezza, risultando facile preda dei difensori avversari. Le lacune inoltre non finiscono: in fase difensiva primeggiano le disattenzioni soprattutto nelle diagonali(vedi il terzo gol di Klose) e nelle marcature in occasioni di calci piazzati avversari.

E’ probabilmente tutta la fase difensiva che andrebbe rivista e migliorata, e l’assenza di un leader complica ulteriormente le cose. A tutto questo poi si aggiungono i dubbi del tifoso: perchè non schierare De Sciglio, sicuramente uno dei migliori per condizione atletica e fisica della squadra nelle ultime uscite ? Il giovane Under 21 si è fatto sempre trovare pronto ed oltre ad essere dotato di una discreta tecnica per il cross unisce anche la giusta attenzione e cattiveria in copertura. Lui ed El Sharaawy sono sicuramente le uniche note liete di questo Milan, perchè non continuare a dargli fiducia? Non tutti i mali vengono per nuocere.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook