Allegri: “Non c’è nulla da buttare, proseguirò con la difesa a tre. Futuro? Penso al Genoa, gara fondamentale”

L’ennesima sconfitta, l’ennesimo passo falso, l’ennesima prestazione non da Milan. Perché il ritiro, i faccia a faccia nello spogliatoio, i cambi di formazione, non sono serviti ad evitare ai rossoneri la prima sconfitta in Champions League contro il Malaga capolista, l’ennesima di questa stagione.

Massimiliano Allegri ha provato l'”effetto a sorpresa”, schierando Acerbi e Costant con Boateng in tribuna; ma la sorpresa ai rossoneri l’ha fatta il Malaga in gol con Joaquin, che ha regalato agli spagnoli tre importantissimi punti in chiave qualificazione. Siamo davvero sicuri che questa non sarà l’ultima “noche” di Allegri? Ecco le dichiarazioni del mister al termine del match contro il Malaga ai microfoni di Sky: “Non c’è niente da buttare, in questo momento però quello che conta è il risultato. Abbiamo avuto una disattenzione nel momento del gol ma è normale che in quelle situazioni bisogna gestire meglio il pallone. Ci manca un po’ di lucidità dove sbagliano errori di passaggio anche elementari. Dobbiamo fare le cose più semplici, anche fare risultato giocando male. Nel primo tempo siamo stati più pericolosi e le abbiamo sbagliate, dobbiamo essere più precisi. Tecnicamente il Malaga è una buona squadra e quando ti pressa una squadra vai in difficoltà“.

Poi qualche considerazione sulla difesa a tre: “E’ un po’ che pensavo alla difesa a tre, anche prima di questo partita poi abbiamo pensato per altro. Con questo momento modulo pressi meglio e volevo questo dalla squadra. Devo dare alla squadra più solidità, anche se stasera abbiamo fatto buone cose. Era la prima volta che provavamo questo sistema di gioco e non abbiamo fato male, anche se dobbiamo migliorare”.

Futuro?Sabato c’è una partita fondamentale e dobbiamo trovare la vittoria contro una squadra che ci creerà molte difficoltà. Non penso alle dimissione, non fa parte del mio carattere. In Champions siamo ancora secondi e in campionato ne verremo fuori, ci giocheremo tutte le nostre carte. Non possiamo dopo queste prestazione non ottenere punti. Ci gira tutto storto, speriamo cambi musica“.

Cambi di modulo? Allegri sembra aver trovato la strada:La difesa a tre è una cosa che proseguo, in questo sistema abbiamo più copertura in fase difensiva. Per caratteristiche dei giocatori giocherò ancora così“.

Concetti ribaditi anche a Milan Channel: “Credo che questo sistema di gioco possa migliorare e sfruttare meglio le caratteristiche dei giocatori. La squadra è brava a recepire i cambi di modulo che non funzionano solo quando arrivano i risultati. Tutti hanno cercato di fare il massimo. Base di partenza per sabato? Ottima base di partenza, ancora più ottima se riusciremo a vincere. Genoa ha cambiato allenatore, farà una partita dove ci creerà difficoltà. Coperta corta? Sabato cercheremo di essere ben coperti tutti e fare risultato“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy