Classifica senza errori arbitrali: Juve sempre in fuga, mentre il Milan…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

“La quiete dopo la tempesta”. Il celebre verso leopardiano ricalca alla perferzione il giorno dopo la tempesta di Catania. Si sono già scritte troppe parole sull’argomento, ma la ferita aperta al Massimino rischia di diventare un precedente molto scomodo. Pulvirenti, presidente dei siciliani, chiede la ripetizione della partita dopo l’ignobile prestazione dei suoi giornalisti nella conferenza stampa contro Alessio: e il Genoa per il gol di El Shaarawy viziato in partenza da un fuorigioco millimetrico di Abate? La Lazio per i torti di Firenze? La Roma? Troppi casi e troppe domande che non troveranno mai risposta.

In questo stato di apparente quiete, Panorama.it propone un dossier sugli arbitri che conferma la tendenza dei guidici in campo all’errore precoce. Una classifica che vede saldamente al comando la Juventus, a +5 sull’inseguitrici Napoli che si ritrova, dopo nove giornate, quattro punti in più rispetto a quelli che gli spetti. Situazione in pareggio per il Milan di Allegri che seppur sabato sera abbia usufruito di un regalo dell’assistente e a Bologna di un rigore apri-partita molto generoso, i punti persi a San Siro con l’Atalanta e soprattutto nel derby pareggiano la situazione. Ecco la classifica virtuale della Serie A senza errori arbitrali:

Juventus 23 (-2)

Napoli 18 (-4)

Inter 17 (-4)

Roma 17 (+3)

Lazio 15 (-3)

Parma 14 (+2)

Fiorentina 13 (-2)

Sampdoria 12 (+2)

Udinese  11 (-1)

Torino 10 (+1)

MILAN 10 (=)

Catania 10 (-1)

Genoa   9 (=)

Atalanta   9 (=)

Palermo   9 (+2)

Pescara   8 (=)

Cagliari   8 (-3)

Bologna   7 (=)

Chievo   5 (+2)

Siena  4 (+1)

Twitter: @SBasil_10

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook