De Jong: “Non ho scelto il Milan per caso, mi ispiro a Gullit e Seedorf”

Nigel De Jong è stato l’acquisto più importante del mercato rossonero, arrivato dal Manchester City ha preso in mano le chiavi del centrocampo milanista. De Jong è il giocatore che deve proteggere la difesa ma non disprezza qualche scorribanda in attacco. Dopo il pareggio con il Palermo, in cui era in panchina, De Jong ha parlato a topmercato.com del difficile momento rossonero.

“Dobbiamo essere più regolari e più solidi in tutti i settori del campo: non abbiamo fatto vedere il nostro valore e non siamo ancora consapevoli delle nostre capacità e del nostro talento. La squadra ha cambiato molto rispetto alla scorsa stagione, quindi abbiamo bisogno di un po ‘di tempo per trovare i giusti automatismi”. Questa l’opinione dell’olandese sul Milan attuale ma il centrocampista spiega anche le ragioni che l’hanno portato a Milanello: “E’ un’istituzione, un grande club e sono molto orgoglioso di rappresentare i colori di un monumento del calcio mondiale. Io faccio il massimo per onorare questa maglia e mi piacerebbe ripercorrere le orme dei miei connazionali Ruud Gullit e Clarence Seedorf esempio. Non ho scelto il Milan per caso, l’ho fatto perché è un club che mi ha fatto sognare da giovane: quello con Van Basten e Baresi era un dream team che ha segnato la storia del calcio“.

Un ultimo pensiero per il suo compagno di squadra, El Shaarawy, che sta aiutando la squadra a suon di gol: “Ha un grande futuro davanti a sè, sta attraversando un grande momento e continuerà a milgiorare. Oltre al talento, ha una qualità enorme: ascolta i consigli perché vuole imparare. Si tratta di un giocatore molto tecnico che deve ancora lavorare con sul fisico, ma sono convinto che sarà un grande giocatore.Stephan segnerà un sacco di gol in questa stagione“.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy