De Jong sorriso oranje, Niang non salva i mini blues

Quattro vittorie consecutive e l’Olanda si mette alle spalle il brutto Europeo del giugno scorso. Per gli arancioni grande partita in Romania contro la nazionale di Mutu (entrato nella ripresa) e vittoria, netta, per 4 reti a 1. I tulipani ora hanno il primato solitario nel girone D e finalmente De Jong ed Emanuelson possono sorridere.

Il centrocampista ex City, come nella partita precedente, è rimasto in campo 90′ minuti regalando sostanza, aggressività (forse un po’ troppa visto il cartellino giallo) e personalità a un reparto formato da Van Der Vaart e Strootman (ammonito anche lui), il giovane seguito molto da vicino dai rossoneri. Non c’è stato invece spazio per Urby Emanuelson che ha visto la partita dalla panchia. I gol subito al 9′ Lens, al 29′ di Indi, accorcia le distanze Marica per la Romania poi chiude Van Der Vaart.

LEGGI ANCHE:  Il Milan cede Lazetic in prestito: sarà allenato da un ex conoscenza della Serie A

Disastro norvegese invece per la Francia di Niang (che all’andata aveva vinto 1-0). L’attaccante non è riuscito, nella ripresa, a salvare i suoi. Per lui 30′ minuti a partita già compromessa sul risultato di 4-1 per i padroni di casa. Con il 5-3 finale i piccoli galletti hanno dovuto dire addio a Euro 2013. Per Niang, il più giovane del gruppo dell’Under, ci sarà ancora tempo in futuro.

 

Sei qui: Home » News » De Jong sorriso oranje, Niang non salva i mini blues